One Piece: quanto manca alla fine di Wano Country?

1
Nel cuore del secondo atto di Wano Country, qual è lo stato dell’arco narrativo che incarna l’ambientazione della terra dei samurai?

L’arco narrativo di Wano Country ha avuto inizio nel 2018 nella serie manga di One Piece, scritta e disegnata da Eiichiro Oda, subito dopo Whole Cake Island e la breve parentesi del Reverie, in particolare con il capitolo 909.

Attualmente l’autore del record ha condotto con certa regolarità la narrazione dell’arco del filone Yonkou tanto che ha concluso il primo atto e cominciato il secondo. In altre parole la nuova avventura di Rufy nella terra dei samurai conta oggi 20 capitoli pubblicati (l’ultimo è il 928°) e tra una cospicua serie di sotto trame da risolvere, domande che necessitano risposte e dubbi da sciogliere, sappiamo molto bene come la fine di tale arco sia ancora ben lontana.

Sebbene l’arco sia effettivamente da poco cominciato, nelle ultime ore nel messaggio di augurio di nuovo anno, il profilo ufficiale Twitter dedicato al manga di Eiichiro Oda ha annunciato che l’arco narrativo di Wano Country sta gradualmente raggiungendo il suo climax, non aggiungendo, tuttavia, altri dettagli in merito.

Conosciamo il modus operandi di Oda. L’autore sa bene il finale della sua opera, ma le idee balzano nella sua mente mentre disegna, pertanto sappiamo altrettanto bene che il climax non arriverà di certo in tempi brevi. Vi sono ancora molte aree da consolidare e punti sulle i da porre, pertanto Wano sta gradualmente raggiungendo il climax, ma materialmente non sappiamo quanto possa consistere il lasso di tempo prima del raggiungimento del finale dell’arco.

Ancora, tante altre volte l’autore giapponese aveva posto una linea di arrivo ai suoi archi tradendo poi le aspettative e lo abbiamo anche visto con Whole Cake Island. Quindi non ci resta che seguire passo passo la storia nella terra dei samurai così come la propone l’autore.

Ricordiamo che, sempre recentemente, l’autore ha anticipato un’aggiornamento per il Reverie. Sarebbe quindi possibile immaginare che l’autore voglia imporre una pausa a Wano per spostare gli eventi nel summit del Governo Mondiale ed affiliati con i Rivoluzionari sul piede di guerra.

Ecco il messaggio nel dettaglio diffuso recentemente dal profilo ufficiale Twitter di One Piece:

Auguri a tutti di un sereno 2019! Quest’anno segnerà il 20° anniversario della serie animata di One Piece! Wano Country sta gradualmente raggiungendo il climax! Vi auguriamo un altro grande anno insieme a One Piece!

ONE PIECE è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda all’interno della rivista di Weekly Shonen Jump (Shueisha) dal 1997. Attualmente giunta a 928 capitoli, in Giappone il manga ha collezionato ben 91 volumetti.

In Italia il manga è edito da Edizioni Star Comics e ad oggi sono disponibili i primi 88 volumi.

La serie animata omonima che sta trasponendo l’arco narrativo di Whole Cake Island ha raggiunto gli 866 episodi ed è trasmessa ogni domenica. In Italia, licenziata da Mediaset, la serie animata è ferma all’episodio 578.

Hollywood sta producendo una serie televisiva live action con attori reali in carne ed ossa.

E’ stato recentemente annunciato il nuovo film animato di One Piece, che festeggerà il 20° anniversario dalla prima messa in onda dell’anime. Il film animato, prodotto da Toei Animation, si intitola One Piece: Stampede ed uscirà nelle sale cinematografiche giapponesi il 9 agosto 2018. Cliccate qui per guardare la prima immagine promozionale e il trailer.

1 commento

  1. mmmboh se l’arc sarà suddiviso in atti seguendo come modello il teatro giapponese kabuki, saranno ben 5 atti, avoglia che dura sta saga.
    Se Oda mantiene la sua parola della saga più lunga che attualmente è Dressrosa, con le sue pause ogni 2 capitoli lo vedremo durare non meno di 2 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui