Sette in tutto gli appuntamenti in edicola con la casa editrice milanese in questa settimana a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno.

La settimana delle uscite Bonelli prende il via con l’arrivo nelle edicole nostrane di Zagor 642: nell’albo di gennaio della serie mensile una spedizione scientifica si inoltra lungo le aride piste del Sud Ovest e viene attaccata dagli indiani, che rapiscono una donna! Zagor si mette sulle loro tracce, scoprendo il vero scopo degli studiosi. L’albo, intitolato “Monument Valley” sarà disponibile dal 2 gennaio con soggetto e sceneggiatura di Moreno Burattini, disegni di Bane Kerac e copertina di Alessandro Piccinelli. Durante il viaggio di ritorno da una trasferta lungo la costa del Pacifico, dunque, Zagor e Cico si imbattono nei resti di una carovana che è stata attaccata dagli indiani. Un superstite, il professor Angus McFly, studioso di lingua e storia greca, racconta di essere stato membro di una spedizione archeologica di cui lui faceva parte insieme ad altri colleghi dell’università di Harvard. I pellerossa che hanno fatto strage dei suoi compagni hanno rapito una donna, miss Julia Schulz, anche lei una studiosa al seguito della spedizione. Lo Spirito con la Scure si mette subito, con gli altri due, in cerca dei predoni e della prigioniera. Ma che cosa cercavano, degli archeologi, nei deserti del Sud Ovest? La risposta che viene fornita a Zagor è tale da lasciare a bocca aperta.

Un uomo è indagato con l’accusa di aver commesso un femminicidio. Le circostanze sono a suo sfavore ma il sospettato continua dichiararsi innocente. Starà alla nostra criminologa a scoprire la verità in Julia 244, “Legami di sangue”. Una giovane donna trovata ammazzata e legata al letto. Si tratta di omicidio o di un gioco sessuale finito in tragedia? Gli indizi portano Julia e la polizia al rampollo viziato di una ricca famiglia, con inclinazioni verso il sadismo. Ma l’uomo si dichiara ostinatamente innocente. Il mensile, in uscita il 2 gennaio, ha soggetto di Giancarlo Berardi, sceneggiatura dello stesso Berardi e di Lorenzo Calza, disegni di Ernesto Michelazzo e copertina di Cristiano Spadoni.

Una guerra che non vuole combattere, un orrore senza fine. Il dolore e la violenza riusciranno a cambiare Mister No? La risposta, forse, in Mister No Revolution 2, “Sarò il tuo specchio”. La nuova uscita della serie mensile, disponibile da giovedì 3 gennaio, ha testi di Michele Masiero, disegni a firma di Matteo Cremona, copertina firmata da Emiliano Mammucari e colori di Giovanna Niro e Luca Saponti. «Dolce, idealista Maryann… Hai fatto di tutto perché io non partissi per andare a combattere dall’altra parte del mondo, eppure eccomi qui, prigioniero dei Vietcong, in una sporca guerra che non capisco. Cosa ci è successo, Maryann? Quali strade hanno preso le nostre vite?»: con queste parole l’albo è presentato sul sito web della Bonelli.

Il culto della Venere Nera e dei suoi perversi, sanguinari seguaci è al centro di Dampyr 226, “Hellfire Club”, atteso nelle edicole nostrane a partite dal terzo giorno dell’anno. L’omicidio di un immobiliarista nella contea del Kent mette in luce alcuni tragici casi di estrema violenza… Unico nesso tra loro il simbolo della dea nera e l’ombra lunga del leggendaria associazione dei libertini, l’Hellfire Club! Il detective di Scotland Yard Simon Fane, grazie ai suoi poteri, intuisce la matrice sovrannaturale dei delitti… Al suo fianco due specialisti: Harlan Draka e Emil Kurjak. Il mensile ha soggetto e sceneggiatura a cura di Nicola Venanzetti, disegni firmati da Fabrizio Longo e copertina di Enea Riboldi.

Scampare ad un mortale pericolo per doversi immediatamente preoccupare di un altro: sembra esser questo il destino di Deadwood Dick. Riuscirà mai a cambiarlo? In “Vento di morte”, questo il titolo del settimo albo della collana mensile Deadwood Dick che sarà in edicola a partire da sabato 5 gennaio con testi di Mauro Boselli, disegni di Stefano Andreucci e copertina di Corrado Mastantuono. Sopravvivere ad Adobe Walls all’attacco di centinaia di indiani non è stata certo una passeggiata… Ma essere in fuga in compagnia di una donna bianca non è una delle situazioni più tranquille che possano accadere a un uomo dalla pelle nera. Non puoi mai illuderti di essere al sicuro, ci sarà sempre qualcuno disposto a puntare prima il dito, e dopo la pistola, contro Deadwood Dick perché lo vuole morto.

Due le ristampe della settimana, la prima dedicata a Dylan Dog, la seconda a Tex. Il 4 gennaio arriva in edicola un super classico scritto da Tiziano Sclavi e disegnato da Corrado Roi, nella nuova riedizioni cartonata a colori vintage, ricca di contenuti speciali: la collana mensile dal titolo Il Dylan Dog di Tiziano Sclavi. “Alfa e Omega” è il numero 21 della serie e racconta di come la notte è illuminata da un lampo e un oggetto si schianta al suolo. La giovane Amy Irving incontra una forza aliena dall’incredibile potere, il potere di plasmare se stessa in infinite forme. Di fronte a Dylan Dog si aprono i misteri dell’intero cosmo. Qual è il segreto scopo della creatura? Perché ha scelto la Terra? E perché vuole un figlio da Amy? La risposta nella storia firmata da Tiziano Sclavi e Corrado Roi con copertina a cura di Gigi Cavenago e colori di GFB Comics e Luca Bertelé. Il volume, come di consueto, è completato da un ampio, inedito e illustratissimo apparato redazionale.

«Dateci un fucile e metteteci davanti a uno di quegli orribili indiani, e poi vedrete quel che sappiamo fare!»: così sul portale web Bonelli è presentata l’uscita numero 49 della serie quattordicinale Tex Classic, “L’impresa di Carson”. Dopo aver scoperto che l’orribile massacro, creduto opera degli Apaches, nasconde un complotto di cui fanno parte anche potenti uomini bianchi, Tex, Carson e il giovane Kit Willer, si gettano al salvataggio delle tre giovani donne uniche superstite dell’attacco. Nonostante la dura spolverata di piombo, la masnada di serpi assassine non si dà pace e si getta a caccia dei fuggiaschi. Per i tre pard uscirne con la buccia intera non sarà impresa da poco. L’albo, atteso nelle edicole nostrane per venerdì 4 gennaio, ha soggetto e sceneggiatura di Gianluigi Bonelli, disegni e copertina di Aurelio Galleppini e colori firmati GFB Comics.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui