Dragon Ball Super – Broly: 5 curiosità sul film dalla light novel

0
A poco meno di due mesi dal debutto nelle sale cinematografiche italiane di Dragon Ball Super: Broly, prepariamoci con delle curiosità che abbiamo selezionato per il seguente articolo.

ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER.

In concomitanza alla pubblicazione nei cinema giapponesi del 20° lungometraggio animato della serie “Dragon Ball” e il primo a confluire nel circuito “Super”, Dragon Ball Super: Broly di Akira Toriyama, Jump J Books, divisione di Shueisha addetta alla pubblicazione delle light novel, ha diffuso in tutte le librerie giapponesi e negozi online la light novel in un unico volume ispirata al lungometraggio che debutterà nelle sale italiane il 28 febbraio 2019.

La novel è scritta da Masatoshi Kusakabe (Gantz/Minus, Naruto: Shiro no Douji, Keppu no Kijin, Naruto: Takigakure no Shitou Ore ga Hero Dattebayo!).

Poichè la novel è già disponibile e gli appassionati più affiatati l’hanno letta, apprendiamo ben 5 succulente curiosità sul film legate in particolar modo ai personaggi di Vegeta, Broly, Paragus e Bardock che, tra l’altro, avranno un ruolo determinante nel sequel animato di Dragon Ball Super.

Partiamo subito, quindi, con le curiosità sul film che vorrete sicuramente apprendere prima di guardarlo.

5. LA CODA DEI SAIYAN

Ogni Saiyan che si rispetti possiede una coda la quale non è solo una concezione che avvicina il guerriero ad una versione animalesca di se stesso, ma un verso è proprio potere aggiuntivo che si manifesta ed accresce nelle notti di Luna piena. Anche Broly ne possedeva una, ma, secondo la novel, il padre Paragus gliel’ha tagliata ogni qualvolta questa ricresceva, proprio per far si che il distruttivo potere del figlio non diventasse incontrollabile.

L’articolo continua nella prossima pagina.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui