Gogeta è destinato al ritorno, ma prima dovrà affrontare qualche grattacapo legato alla fusion dance.

ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER!

Dragon Ball Super: Broly, il 20° lungometraggio animato ideato da Akira Toriyama e prodotto da Toei Animation il quale confluisce nella serie “Super”, è uscito nelle sale cinematografiche giapponesi il 14 dicembre 2018 e i primi spettatori appassionati hanno ricevuto all’ingresso un opuscolo con le varie informazioni relative ai personaggi, ambientazione, trama e scenario principale del film animato.

Come sappiamo, la campagna marketing del film animato ha rivelato in anteprima il ritorno e l’introduzione canonica nella serie di Gogeta, la fusione tra Goku e Vegeta, che dovrà affrontare l’invincibile Broly.

Gogeta è apparso per la prima volta in Dragon Ball Z: Il Diabolico Guerriero degli Inferi, lungometraggio animato del 1995, e prima di mostrare la sua forma completa, Goku e Vegeta hanno diverse volte sbagliato il processo di fusione rivelando una versione comica, ovvero Veku e ne conosciamo una grassa e una magra.

Tale versione sbagliata di Gogeta tornerà anche nel film animato di Dragon Ball Super: Broly per dare comicità al progetto e il suo design animato è stato svelato anche nell’opuscolo che abbiamo menzionato ad inizio articolo. Ecco, pertanto, come apparirà Veku nel film sia in versione magra che grassa e, ricordiamo, reinventata da Akira Toriyama:

Ricordiamo che Dragon Ball Super: Broly è finalmente stato annunciato anche per i cinema italiani e sarà distribuito da Koch Media Italia, attraverso l’etichetta specializzata Anime Factory, il 28 febbraio 2019.

Ecco qui la sinossi dettagliata del film:

“41 anni fa il Re del Pianeta Vegeta ebbe un figlio divenuto immediatamente celebre come il Principe dei Saiyan Vegeta e orgoglioso per le sue abilità in combattimento che lo rendevano il più forte. Allo stesso tempo, il suo fedele braccio destro dell’esercito, Paragas, è stato anch’egli benedetto dalla nascita di un figlio, Broly, che vantava un insolito potenziale ancora più elevato di quello di Vegeta, pertanto il geloso Re confinò il prodigio Broly in un pianeta distante e oscuro a bordo di una piccola navicella spaziale. Paragas, furioso, tradì il Re Vegeta alla ricerca del suo tanto amato figlio per poi ritrovarlo in un pianeta tempestoso. Disperatamente, il piccolo Broly aveva perso la sua possibilità di tornare a casa dal momento che l’impatto dell’atterraggio aveva rotto i meccanismi della navicella il che significa che lui e Paragas erano stati abbandonati da tutti per decenni e la speranza di un avvenimento positivo era ormai svanita. Nel presente, sulla Terra, sei Sfere del Drago presenti nel laboratorio di Bulma sono state rubate dal resuscitato Freezer per realizzare la sua grande ambizione. Nel frattempo, i pattugliatori dell’armata di Freezer casualmente trovano Paragas e Broly al confine della Galassia e li conducono al cospetto di Freezer, costituendo, così, un battaglione fenomenale. Sorpreso dall’alto livello di combattimento di Broly, Freezer vola verso una landa ghiacciata dove sono ubicate le Sfere. Anche Goku e Vegeta si recano in quello stesso posto per recuperarle, ma prima devono nuovamente affrontare il loro storico nemico Freezer e il formidabile Broly. La battaglia fatale comincia e porta sia Goku e Vegeta a passare alla difensiva dal momento che la forza schiacciante di Broly si evolve costantemente e gradualmente“.

Il 20° lungometraggio di Dragon Ball è ispirato al franchise di Akira Toriyama e sarà il primo che confluirà nel circuito della serie “Super”. Akira Toriyama ha pensato al character design e alla sceneggiatura del progetto che verterà sul racconto delle origini della forza dei guerrieri Saiyan.

Akira Toriyama ha realizzato la sceneggiatura e il design dei personaggi. Tatsuya Nagamine (One Piece Film Z) dirige il lungometraggio, Naohiro Shintani è il responsabile regista delle animazioni e Kazuo Ogura è il responsabile e direttore dell’immagine. Norihito Sumitomo compone le musiche, Rumiko Nagai è il color designer, Naotake Oota si occupa degli effetti speciali e Kai Makino è il regista responsabile della computer grafica. Toei Animation distribuisce il film in collaborazione con 20th Century Fox.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui