Primi dettagli sulla nuova serie di Star Trek che vedrà il ritorno di Patrick Stewart nel ruolo di Jean-Luc Picard.

Il co-creatore e showrunner di Star Trek: Discovery, Alex Kurtzman, ha rivelato alla rivista Entertainment Weekly i primi dettagli riguardo alla nuova serie di Star Trek, che farà tornare Patrick Stewart nei panni di Jean-Luc Picard.

“Avrà un ritmo decisamente diverso da Discovery, che procede forte come un proiettile, mentre la serie di Picard sarà più contemplativa. Sarà un equilibro tra la velocità narrativa di Discovery e ciò che invece è stato The Next Generation, col tutto che confluirà alla fine nel ritmo proprio della serie. Senza rivelare troppo sulla serie, sarà un lungo percorso che porterà risposte alle molte domande che i fan hanno su Picard. Sarà più radicata nel mondo reale, se così si può dire” le parole di Kurtzman, che conclude rivelando come gli episodi attualmente da girare siano 8.

La serie dovrebbe entrare in produzione ad aprile, con le riprese che si svolgeranno in California: rispettando i tempi, CBS spera di poter mandare in onda la premiere già alla fine del 2019.

Questo il discorso di Stewart per annunciare il suo ritorno nei panni del personaggio, durante la convention di Star Trek a Las Vegas, questa estate:

“Sarò sempre molto orgoglioso di aver fatto parte di Star Trek: The Next Generation, quando abbiamo concluso l’ultimo film nella primavera del 2002, ho sentito veramente che il mio tempo con Star Trek fosse finito, che si fosse chiuso un ciclo.

È per me quindi un’ inaspettata quanto piacevole sorpresa trovarmi nuovamente  eccitato e rinvigorito per tornare a interpretare Jean-Luc Picard e per esplorare nuove sue sfaccettature, cercando di dargli una nuova vita, quando pensavo invece che questo non fosse possibile. Negli ultimi anni, è stato gratificante ascoltare molte storie su come The Next Generation abbia portato conforto alle persone e dato fiducia in momenti difficili di vita, o come l’esempio di Jean-Luc abbia ispirato tanti a seguire le sue orme, a proseguire l’interesse per la scienza, ad esplorare e ad essere veri leader.

Sento che sono pronto a tornare con lui per le stesse ragioni, per ricercare e sperimentare nuovamente quella luce confortante e riformatrice che potrebbe risplendere in questi tempi  nella maggior parte delle volte molto bui. Non vedo l’ora di lavorare con tutto il fantastico team creativo nel tentiamo di realizzare una storia innovativa, inaspettata e pertinente con la tradizione. Picard potrebbe essere stato cambiato dalle esperienze vissute e potrebbe non rivestire più il ruolo di capitano. Sarà qualcosa di diverso, ma con la stessa passione di sempre.”

In attesa di vedere la serie su Picard, i fan di Star Trek potranno comunque “consolarsi” con la seconda stagione di Discovery, prevista per gennaio 2019.

Nel cast completo della serie troviamo, oltre a Doug Jones, anche Sonequa Martin-Green, Jason Isaacs, Anthony Rapp, Michelle Yeoh, Shazad Latif, Mary Wiseman, Mary Chieffo e James Frain. La new entry Rebecca Romijn (Mystica nella trilogia originale degli X-Men) interpreterà invece il ruolo di Number One (Numero Uno), personaggio apparso nel pilot mai trasmesso della serie televisiva Star Trek originale.

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui