Anche se Warner Brothers inizia a spingere sempre più i film di supereroi DC Comics, sembra che molti personaggi prenderanno nuove strade.

Nel caso dell’attrice candidata all’Oscar, Amy Adams, sembra che la sua permanenza nel DC Extended Universe o Worlds of DC come preferite sia finita.

Durante il segmento di Variety Actors on Actors, con Nicole Kidman, Adams ha rivelato che pensa che il suo personaggio sia arrivato al capolinea: “Penso di essere fuori dall’universo DC adesso”, ha detto Adams, “penso che lo stiano rinnovando, ma non conosco i dettagli”.

 

Questo conferma le voci per le quali un sequel di Man of Steel non è più una priorità  alla Warner Brothers. “C’è la constatazione che alcune parti dei film precedenti non funzionavano”, ha detto una fonte a THR. Le stesse voci hanno rivelato che DC Films stava cercando di “ripristinare” una direzione per l’azienda Del resto il CEO di WarnerMedia, John Stankey, aveva in precedenza affermato che alcune delle proprietà  della società  “possono fare meglio”.

Adams è apparsa per la prima volta come Lane in Man of Steel (2013), che è stato il primo progetto del nuovo universo condiviso della Warner Brothers. Ha ripreso il ruolo in Batman v Superman: Dawn of Justice (2016) e Justice League (2017). Per quanto riguarda lo stesso Man of Steel, la Warner Brothers aveva diffuso una dichiarazione criptica all’inizio di questo autunno dopo le prime notizie emerse online sul fatto che Henry Cavill era stato estromesso: “Sebbene non siano state prese decisioni in merito ai prossimi film di Superman, abbiamo sempre avuto un grande rispetto e un ottimo rapporto con Henry Cavill, e questo rimane invariato”, riferiva la dichiarazione di un portavoce della Warner Bros.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui