Rivelato il character design di Gogeta in tutte le sue forme ed evoluzioni che comprendono il Super Saiyan e il Super Saiyan Blue.

Attraverso il numero 2 del 2019 di Weekly Shonen Jump, disponibile in Giappone da lunedì 10 dicembre 2018, Shueisha pubblicherà una nuova pagina pubblicitaria dedicata a Dragon Ball Super: Broly con i design animati del nuovo Gogeta reinventato personalmente per il lungometraggio animato da Akira Toriyama. La fusione di Gogeta che tornerà nel film vanterà uno stadio normale, una forma in Super Saiyan e il Super Saiyan Blue. Poichè è già disponibile in anteprima la pagina pubblicitaria della rivista, ecco a voi di seguito la fusione nata dai guerrieri Goku e Vegeta:

Non solo character design, ma anche nuove interviste e dichiarazioni. Akira Toriyama in persona, l’ideatore della storia del film animato, ha avuto modo di esprimere nuovi pensieri in occasione dell’imminente uscita in Giappone prevista per il 14 dicembre 2018. L’utente di Twitter, @Herms98, ha pubblicato la traduzione di tale intervista rivelando le nuove dichiarazioni di Toriyama che potete leggere di seguito:.

Quando ho parlato con il mio editor del prossimo film, mi ha suggerito Broly poichè è un personaggio molto popolare. Onestamente mi ero dimenticato di lui, ma a quanto pare Broly era già nei piani di Toei Animation per future storie originali da un po’ di tempo ed io ero a stento riuscito a realizzarne un character design dopo aver appreso brevi dettagli della sceneggiatura. Dal momento che Broly è tanto popolare, i fan avrebbero apprezzato un sua riproposizione nelle scene.

Con il tema del film già stabilito preventivamente, ho preso la storia originale di Broly come punto di partenza e ho creato con il mio stile un nuovo Broly. E’ un Broly reinventato nella serie ‘Super’ con l’armata di Freezer nella mischia. All’interno vi sono due nuovi personaggi che ho creato e che mi piacciono invero, ossia Lemo e Cheelye dell’Impero di Freezer.

D’altronde voglio anche scusarmi con tutti coloro che preferiscono la versione originale del film di Broly, ma ho aggiunto un pizzico di drammaticità ed umanità per rendere i fan felici ed appagati. Almeno questo è il mio piano.
Quando si tratta di scene di combattimento di un certo calibro, Toei Animation fa sempre un grande lavoro. Io mi occupo semplicemente di scrivere la storia, lascio il resto a loro e propongono dei combattimenti e delle animazioni di prima classe.

Questo film è troppo intenso per un uomo della mia età e sono sicuro che voi non dimenticherete tanto facilmente le azioni di combattimento poichè sono spettacolari e ricche in ogni dettaglio.  Tutto lo staff ha fatto un grande lavoro. A tutti i fan di vecchia data, ai nuovi fan e anche a tutti coloro i quali non sono appassionati, ma andranno a vedere il film, nulla mi farebbe più felice se vi divertiste a guardare Dragon Ball Super: Broly“.

Per la cronaca, ricordiamo, che nelle prime apparizioni di Broly, Akira Toriyama non era coinvolto nel progetto a parte realizzarne il character design. Pertanto, nel nuovo film, Toriyama ha scelto di reinventare il design restando anche federe all’originale.

Come anticipato nel titolo dell’articolo, è stata anche diffusa un’intervista con Masako Nozawa, la storica doppiatrice giapponese di Goku che da sempre e in qualunque franchise doppia il personaggio. E non solo, la doppiatrice di 82 anni presta la voce anche a Gohan, Goten, Black Goku, Bardock e Turles. L’intervista è stata condotta e pubblicata dal sito web ufficiale Dragon Ball.

Chiaramente anche in Dragon Ball Super: Broly la Nozawa ha offerto la sua voce al protagonista e a Bardock e nel corso dell’intervista la doppiatrice ci rivela come avrà inizio il film e cosa ha provato questa volta nell’interpretare il suo storico personaggio in una battaglia tra Saiyan.

Ecco a voi gli spunti salienti dell’intervista tradotti, come sempre, da Herms98.

La Nozawa dichiara che anche se Bardock e Black Goku sono due personaggi formidabili, ama sempre Goku incondizionatamente. Black potrebbe essere popolare tra le ragazze, ma quando lo ha doppiato non ha mai voluto in cuor suo vedere qualcuno di cattivo che avesse la faccia di Goku. Ha provato lo stesso sentimento con Turles e stavolta spera che il padre di Goku, Bardock (doppiato con una voce più fredda per distinguerlo da Goku), sia più amorevole con il suo bambino e salvatore futuro della Terra.

Poco prima la sessione di doppiaggio, il regista Nagamine Tatsuya ha dato all’attrice una spiegazione dettagliata dello status di Broly all’interno del film poichè è completamente differente rispetto a quello dei primi tre. Non solo, il regista presso Toei Animation si è anche assicurato di divulgare alla Nozawa dei dettagli sulle emozioni di Goku mentre combatte un altro Saiyan e il modus operandi da considerare mentre esegue le scene di combattimento.

La doppiatrice, in più, dichiara che quando ha letto per la prima volta la sceneggiatura si è sentita infastidita nel constatare come Goku veniva continuamente picchiato, ma ha fiducia nel personaggio e sa che alla fine trionferà sempre. Nonostante l’età, la Nozawa non si sottopone ad alcuna preparazione prima di doppiare e adora le lunghe scene di combattimento nelle quali bisogna anche urlare.

Masako Nozawa si dice sconvolta positivamente nel constatare che questo sia il 20° film di Dragon Ball. Le sono piaciute tutte le serie animate e i film fino ad ora e si è sempre divertita a doppiare Goku poichè ha potuto trascorrere la sua giovinezza e l’età adulta combattendo contro diversi nemici e avversari.

Infine, tornando al film di Dragon Ball Super: Broly, la Nozawa nel doppiaggio è sempre stata ansiosa di leggere la prossima pagina. Il film comincia in una maniera differente rispetto ai precedenti con scene di Freezer invece della vita quotidiana sulla Terra di Goku e compagni. Il tutto avrà inizio con grande impatto e spera che i fan possano divertirsi a guardare il film animato al cinema.

Ricordiamo che Dragon Ball Super: Broly è finalmente stato annunciato anche per i cinema italiani e sarà distribuito da Koch Media Italia, attraverso l’etichetta specializzata Anime Factory, il 28 febbraio 2019.

Ecco qui la sinossi dettagliata del film:

“41 anni fa il Re del Pianeta Vegeta ebbe un figlio divenuto immediatamente celebre come il Principe dei Saiyan Vegeta e orgoglioso per le sue abilità in combattimento che lo rendevano il più forte. Allo stesso tempo, il suo fedele braccio destro dell’esercito, Paragas, è stato anch’egli benedetto dalla nascita di un figlio, Broly, che vantava un insolito potenziale ancora più elevato di quello di Vegeta, pertanto il geloso Re confinò il prodigio Broly in un pianeta distante e oscuro a bordo di una piccola navicella spaziale. Paragas, furioso, tradì il Re Vegeta alla ricerca del suo tanto amato figlio per poi ritrovarlo in un pianeta tempestoso. Disperatamente, il piccolo Broly aveva perso la sua possibilità di tornare a casa dal momento che l’impatto dell’atterraggio aveva rotto i meccanismi della navicella il che significa che lui e Paragas erano stati abbandonati da tutti per decenni e la speranza di un avvenimento positivo era ormai svanita. Nel presente, sulla Terra, sei Sfere del Drago presenti nel laboratorio di Bulma sono state rubate dal resuscitato Freezer per realizzare la sua grande ambizione. Nel frattempo, i pattugliatori dell’armata di Freezer casualmente trovano Paragas e Broly al confine della Galassia e li conducono al cospetto di Freezer, costituendo, così, un battaglione fenomenale. Sorpreso dall’alto livello di combattimento di Broly, Freezer vola verso una landa ghiacciata dove sono ubicate le Sfere. Anche Goku e Vegeta si recano in quello stesso posto per recuperarle, ma prima devono nuovamente affrontare il loro storico nemico Freezer e il formidabile Broly. La battaglia fatale comincia e porta sia Goku e Vegeta a passare alla difensiva dal momento che la forza schiacciante di Broly si evolve costantemente e gradualmente“.

Il 20° lungometraggio di Dragon Ball è ispirato al franchise di Akira Toriyama e sarà il primo che confluirà nel circuito della serie “Super”. Akira Toriyama ha pensato al character design e alla sceneggiatura del progetto che verterà sul racconto delle origini della forza dei guerrieri Saiyan.

Akira Toriyama ha realizzato la sceneggiatura e il design dei personaggi. Tatsuya Nagamine (One Piece Film Z) dirige il lungometraggio, Naohiro Shintani è il responsabile regista delle animazioni e Kazuo Ogura è il responsabile e direttore dell’immagine. Norihito Sumitomo compone le musiche, Rumiko Nagai è il color designer, Naotake Oota si occupa degli effetti speciali e Kai Makino è il regista responsabile della computer grafica. Toei Animation distribuisce il film in collaborazione con 20th Century Fox.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui