Bonelli, uscite della settimana 26 novembre – 2 dicembre 2018

Pubblicato il 28 Novembre 2018 alle 09:00

Sei gli appuntamenti in edicola con la casa editrice milanese.

Martin Mystère e Dylan Dog sono di nuovo insieme nell’albo numero 10 del Maxi Martin Mystère, “L’abisso del male”. In uscita il 28 novembre, ha soggetto di Carlo Recagno, sceneggiatura dello stesso Recagno e di Alfredo Castelli, disegni di Giovanni Freghieri con la partecipazione di Giulio Camagni e Sergio Giardo e con i contributi di Giancarlo Alessandrini, Luca Enoch, Lucio Filippucci, Nicola Genzianella, Giuseppe Matteoni e Giuseppe Palumbo. La copertina è invece di Angelo Stano. Nel 1990 Dylan Dog e Martin Mystère si incontrano per la prima volta, scatenando forze oscure. Nel 1992 il Detective dellʼImpossibile e lʼIndagatore dellʼIncubo si ritrovano, rischiando di provocare addirittura una catastrofe. Nel 2018 i due si riuniscono ancora, ma questa volta viene ridestato un orrore direttamente dallʼinferno, dove il nero cuore di una mente malvagia è deciso a tutto pur di non far ritorno alla sua prigione. E per Martin e Dylan è l’inizio di una caduta in fondo a un abisso.

Niente sarà più lo stesso per Dylan Dog ora che inizia il ciclo della meteora con l’albo numero 387 della serie mensile, “Che regni il Caos!”. Mentre Londra è messa a ferro e fuoco dal sanguinario Axel Neil, John Ghost, la nemesi di Dylan, è pronto a dargli nuovamente filo da torcere. E, da un momento all’altro, l’Indagatore dell’Incubo finisce alla ribalta dei media nelle inconsuete vesti di una star idolatrata e braccata da folle di fan. Qual è la strategia ordita da Ghost, ai danni dell’Old Boy? La risposta, forse, nella storia in uscita il 29 novembre con soggetto e sceneggiatura di Roberto Recchioni, disegni di Leomacs e Marco Nizzoli e copertina di Gigi Cavenago. Con il volume in regalo i primi 20 Tarocchi dell’Incubo disegnati da Angelo Stano.

Zagor e Brad Barron sono uniti contro i Morb nel Color Zagor numero 8, “La minaccia dei Morb”. Il semestrale, in arrivo il 30 del mese, ha testi di Tito Faraci, disegni di Walter Venturi, copertina di Alessandro Piccinelli e colori firmati da Mad Cow. Gli Akkroniani non sono l’unica razza aliena che minaccia il pianeta Terra! Anche i temibili Morb sono in agguato, pronti a invaderci. Darkwood è il punto prescelto per lo sbarco, ed è già stata impiantata la prima testa di ponte dell’invasione, dove gli extraterrestri conducono gli esperimenti necessari a preparare la conquista e la colonizzazione. Ad aiutare Zagor contro i temibili avversari giunge però un vero esperto nella guerra contro i mostri venuti dallo spazio: Bred Barron! Attraverso un varco che mette in comunicazione mondi paralleli, contigui e simili, ma non identici, lo studioso combattente si unisce allo Spirito con la Scure portandogli in dotazione le armi a raggi necessarie alla battaglia e tutta l’esperienza che si è fatta nel suo universo e nel suo tempo.

Un misterioso sciamano scatena il suo mortale sortilegio. Anche questa volta toccherà allo Spirito con la Scure fermare questa follia come sarà evidente ai lettori nell’albo mensile numero 641 di Zagor, “Lacrime nere”. Chi è lo stregone indiano, giunto da terre lontane, in grado di uccidere a distanza con i suoi sortilegi? Come potrà Zagor sfuggire alla maledizione delle Lacrime Nere con cui il misterioso sciamano colpisce le sue vittime? La risposta nell’albo in arrivo nelle edicole nostrane dal 1° dicembre con soggetto e sceneggiatura di Luigi Mignacco, disegni di Gaspare e Gaetano Cassaro e copertina di Alessandro Piccinelli.

Un’ondata di intolleranza, fomentata da scaltri politici locali, porta il quartiere di Blossom Hill sull’orlo della rivolta in Julia 243. A Blossom Hill, il quartiere in cui abita Julia, è in atto una rivolta: alcuni residenti hanno istituito un comitato e si battono per rendere il quartiere indipendente da Garden City e per impedire l’arrivo di alcune famiglie di profughi. Un membro del comitato viene ucciso e Julia viene coinvolta nelle indagini sull’omicidio, tra interessi politici, odi razziali, invidie personali. Il mensile, intitolato “La rivolta di Blossom Hill”, sarà disponibile dal primo giorno di dicembre con soggetto di Giancarlo Berardi, sceneggiatura dello stesso Berardi e di Lorenzo Calza, disegni di Claudio Piccoli e copertina di Cristiano Spadoni.

L’unica ristampa della settimana è “Il fuggiasco”, albo numero 572 della serie mensile Tutto Tex. In uscita il 27 novembre con testi di Mauro Boselli, disegni di Ernesto Garcia Seijas e copertina di Claudio Villa, l’albo racconta di come, braccato dai suoi vecchi nemici Tex Willer e Sam Donovan, gli stessi uomini che lo arrestarono tredici anni prima, il killer Frank Harris, nonostante i suoi buoni propositi, è di nuovo in fuga dalla giustizia. Questa volta è innocente, ma non ha modo di dimostrarlo, e la sua unica speranza di salvezza è quella di eliminare i due ranger in un agguato sulle montagne. Inoltre, all’insaputa sua e di Tex, sulle sue tracce c’è anche una squadra di sicari inviati dal perfido Owen. L’albo è uscito per la prima volta nel giugno 2008.

Articoli Correlati

Yamato Video ha annunciato il doppiaggio italiano di Terror in Resonance – L’Eco del Terrore (Zankyou no Terror), la...

28/11/2021 •

08:27

Nadia – Il Mistero della Pietra Azzurra torna finalmente in home video e per la prima volta in Blu-ray Disc, grazie alla...

27/11/2021 •

15:34

Detective Conan sta per tornare al cinema con il 25° anime film basato sulla fortunata serie ideata da Gosho Aoyama. Si...

27/11/2021 •

11:35