Nei giorni scorsi era emerso che Apu, il controverso personaggio indiano dei Simpson, avrebbe lasciato la serie in modo permanente.

Tuttavia ora il produttore/showrunner de I Simpson, Al Jean, ha negato queste notizie:

La notizia era stata diffusa dal produttore indiano-americano Adi Shankar (Castlevania, Dredd), che ha parlato con IndieWire della situazione: “Ho ricevuto alcune notizie scoraggianti, che ho verificato da più fonti ora: lasceranno cadere il personaggio Apu del tutto”, ha detto Shankar. “Non ne faranno un grosso problema, o qualcosa del genere, ma lo abbandoneranno del tutto solo per evitare le polemiche”.

Domenica scorsa, Jean ha risposto, come potete vedere su, dicendo che Shankar non lavora per I Simpson, quindi non può sapere cosa lo show ha in programma di fare con i suoi personaggi.

“Adi Shankar non è un produttore di The Simpsons”, ha scritto Jean in un tweet. “Gli auguro il meglio, ma non parla per il nostro spettacolo.”

Poche ore dopo, Shankar ha risposto a Jean, dicendo che vuole lavorare verso un “terreno comune” per quanto riguarda Apu, e il modo migliore per utilizzarlo nello show.

“Lo auguro anche a te”, ha risposto. “Lavoriamo verso un terreno comune, ignorando le polemiche dei fan. Il mondo è polarizzato e lo è ancora di più, e abbiamo l’onere di riunire le persone. Impegniamoci in un modo costruttivo e questa faccenda finirà. Ora ti sto chiedendo di vedermi”.

La polemica che circonda Apu deriva dagli stereotipi indiani usati per dare vita al personaggio nello show, così come il fatto che sia doppiato da un attore bianco, Hank Azaria. Negli ultimi due anni, il problema ha raggiunto il suo massimo, dopo l’uscita di un documentario intitolato The Problem With Apu.

Shankar ha recentemente lanciato un concorso per vedere se qualche scrittore poteva “risolvere il problema” con Apu, dando una immagine veritiera di Apu come vero indiano in America.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui