Toei Animation rivela character visual dedicati a Goku, Vegeta e Broly nella loro età infantile e, attraverso le parole del compositore musicale Norihito Sumitomo e del presidente Takashi Otsuka, parlano di Dragon Ball Super: Broly.

Il sito web ufficiale delle produzioni animate di Dragon Ball ha pubblicato una nuova intervista ad uno degli addetti ai lavori di Dragon Ball Super: Broly, il lungometraggio animato in uscita in Giappone il 14 dicembre 2018, ossia il compositore delle musiche Norihito Sumitomo.

L’artista ha dichiarato che il personaggio di Broly, che ricordiamo tornerà stavolta reinventato dalla mente di Akira Toriyama, apparirà quasi dall’inizio del film animato e continuerà a svilupparsi sistematicamente (non solo dal punto di vista della forza) ed insieme a lui anche la musica cambierà, seguendo gli eventi.

Sugimoto-sensei ha anche dichiarato i fini ultimi legati al film e che sarebbero stati anche approvati e seguiti dallo stesso Toriyama, a giudicare dal tipo di sceneggiatura proposta. Difatti il compositore dice che la sceneggiatura, appunto, è stata scritta da Akira Toriyama con l’intenzione di far tornare le cose al punto di partenza.

Per raggiungere tale obiettivo, pertanto, anche il compositore e gli altri membri dello staff hanno rivisitato il loro approccio alla produzione, riportandolo alle origini.

Non solo il compositore, anche il presidente di Toei Animation, Takashi Otsuka, ha voluto dire la sua sul film. Il director è rimasto positivamente colpito, si è complimentato con il regista Nagamine-san e non vede l’ora di conoscere il parere degli appassionati. Ecco le parole nel dettaglio:

Ho visionato in anteprima il film animato di Dragon Ball Super: Broly che uscirà questo dicembre in Giappone. Nagamine-san (il regista del film – ndr) e il resto dello staff sono stati fantastici! Il film esplodeva di vita. L’animazione, i colori, la fotografia erano di prima qualità e la direzione di Nagamine-san è stata frizzantina. E’ l’unico che in Toei Animation può fare Dragon Ball in questo modo! Non vedo l’ora delle premiere (14 novembre – ndr) ed in particolare dei pareri all’estero“.

Relativamente all’estero il film animato è previsto in 90 paesi, oltre che negli USA, Regno Unito e Australia. Ancora nessuna voce, tuttavia, di un’uscita italiana.

Infine, Toei Animation ha pubblicato i character design ufficiali dedicati a Goku, Vegeta e Broly nella loro età infantile che, come visto nel secondo trailer, avranno una parte, e a Goku (Super Saiyan Blue), Freezer (Golden), Broly (Piena Potenza) e a Piccolo. Ecco il tutto rispettivamente:

La premier del film si terrà il 14 novembre 2018 in quel di Tokyo e solo 1000 fortunati potranno visionarla. A dicembre, attraverso la rivista manga Saikyo Jump di Shueisha, sarà pubblicato un manga promozionale dedicato a Dragon Ball Super: Broly. Cliccate qui per scoprire gli ultimi aggiornamenti. In Italia la pellicola è momentaneamente inedita.

Riproponiamo di seguito l’ultimo trailer e sinossi estesa:

41 anni fa il Re del Pianeta Vegeta ebbe un figlio divenuto immediatamente celebre come il Principe dei Saiyan Vegeta e orgoglioso per le sue abilità in combattimento che lo rendevano il più forte. Allo stesso tempo, il suo fedele braccio destro dell’esercito, Paragas, è stato anch’egli benedetto dalla nascita di un figlio, Broly, che vantava un insolito potenziale ancora più elevato di quello di Vegeta, pertanto il geloso Re confinò il prodigio Broly in un pianeta distante e oscuro a bordo di una piccola navicella spaziale. Paragas, furioso, tradì il Re Vegeta alla ricerca del suo tanto amato figlio per poi ritrovarlo in un pianeta tempestoso. Disperatamente, il piccolo Broly aveva perso la sua possibilità di tornare a casa dal momento che l’impatto dell’atterraggio aveva rotto i meccanismi della navicella il che significa che lui e Paragas erano stati abbandonati da tutti per decenni e la speranza di un avvenimento positivo era ormai svanita.
Nel presente, sulla Terra, sei Sfere del Drago presenti nel laboratorio di Bulma sono state rubate dal resuscitato Freezer per realizzare la sua grande ambizione. Nel frattempo, i pattugliatori dell’armata di Freezer casualmente trovano Paragas e Broly al confine della Galassia e li conducono al cospetto di Freezer, costituendo, così, un battaglione fenomenale. Sorpreso dall’alto livello di combattimento di Broly, Freezer vola verso una landa ghiacciata dove sono ubicate le Sfere. Anche Goku e Vegeta si recano in quello stesso posto per recuperarle, ma prima devono nuovamente affrontare il loro storico nemico Freezer e il formidabile Broly. La battaglia fatale comincia e porta sia Goku e Vegeta a passare alla difensiva dal momento che la forza schiacciante di Broly si evolve costantemente e gradualmente“.

Il 20° lungometraggio di Dragon Ball è ispirato al franchise di Akira Toriyama e sarà il primo che confluirà nel circuito della serie “Super”. Akira Toriyama ha pensato al character design e alla sceneggiatura del progetto che verterà sul racconto delle origini della forza dei guerrieri Saiyan.

Akira Toriyama ha realizzato la sceneggiatura e il design dei personaggi. Tatsuya Nagamine (One Piece Film Z) dirige il lungometraggio, Naohiro Shintani è il responsabile regista delle animazioni e Kazuo Ogura è il responsabile e direttore dell’immagine. Norihito Sumitomo compone le musiche, Rumiko Nagai è il color designer, Naotake Oota si occupa degli effetti speciali e Kai Makino è il regista responsabile della computer grafica. Toei Animation distribuisce il film in collaborazione con 20th Century Fox.

Fonte: Twitter (@Herms98)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui