Sostanziali novità sui film dei Worlds of DC, con la spinosa questione di Henry Cavill e Ben Affleck e il rinvio di Flash.

Se Henry Cavill non verrà “spogliato” del costume di Superman, verrà sicuramente meno coinvolto nell’universo cinematografico DC: stando  quanto recentemente riportato da Variety, Warner Bros. non avrebbe infatti in programma nessun sequel per L’Uomo d’Acciaio, con la saga di Superman al momento accantonata. In caso dunque, Cavill potrebbe apparire in altri film dei Worlds of DC ed avere comunque un ruolo (seppur ridotto) nell’universo,  considerando che non è in programma un recasting del personaggio. Al contrario invece, si starebbe cercando un attore che possa sostituire Ben Affleck nei panni di Batman.

Non immune dai cambiamenti anche lo stand-alone di Barry Allen: in precedenza, sembrava a tutti che Warner Bros. avesse fissato l’inizio delle riprese di The Flash per febbraio 2019, facendo un ulteriore passo in avanti per uno dei progetti prioritari dei Worlds of DC. Sempre come riportato da Variety però, il tutto dovrebbe slittare di qualche mese a causa della Warner Bros. stessa e del ruolo chiave di Ezra Miller nella saga spin-off di Harry Potter, Animali Fantastici, ma anche dello scarso successo di Justice League. La produzione del film stand-alone di Flash quindi (ancora senza un titolo ufficiale) dovrebbe iniziare alla fine del 2019, con il debutto nelle sale previsto non prima del 2021.

Il film diretto da John Francis Daley e Jonathan Goldstein dovrebbe aver totalmente abbandonato l’idea di adattare Flashpoint sul grande schermo, col tono quindi che non dovrebbe essere più cupo e imponente come suggerito dalla storia della run di Geoff Johns, quanto più allegro e spensierato alla “Ritorno al Futuro”.

Oltre ad Ezra Miller nei panni di Barry Allen, confermata nel cast anche  Kiersey Clemons come Iris West.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui