In molti pensano che la settima stagione possa essere l’ultima per la serie dedicata a Freccia Verde.

Durante una live su Facebook, è stato chiesto a Stephen Amell se la settima sia l’ultima stagione per Arrow, come in molti hanno ipotizzato; l’attore, dal canto suo, ha risposto in maniera sicura e precisa, non dando però nulla per scontato.

“Non penso, ho un contratto anche per il prossimo anno. Dopo che realizzi tante stagioni per una serie, solitamente si tende a far firmare i contratti anno dopo anno, ma io attualmente ho un contratto per un’altra stagione. Ovviamente, spetterà sempre alla grande famiglia WB, DC e CW decidere se rinnovare o meno la serie, ma io sono sotto contratto per fare un’altra stagione. Dopo, decideremo se andare ulteriormente oltre”.

Il titolo dell’epico crossover dell’Arrowverse previsto per quest’anno sarà, come sappiamo, “Elseworlds”, che ai lettori DC Comics ricorda quel gruppo di storie fuori dalla continuity fumettistica, capace negli anni di regalare opere di altissimo livello. Il titolo sembrerebbe dunque suggerire, più che un’universo alternativo (in parte già introdotto col Multiverso e le varie Terre) una timeline alternativa, nonostante non ci siano al momento maggiori dettagli.

Indizi sulla trama potrebbe però darli l’aggiunta al cast di Monitor: The CW ha infatti anche annunciato l’entrata nel cast del crossover dell’attore LaMonica Garrett, nei panni dell’extraterreste dotato di una grandissima potenza, Mar Novu (appunto Monitor). Nei fumetti, il personaggio è stato creato (da Marv Wolfman e George Perez nel 1982) per orchestrare gli eventi di Crisi sulle Terre Infinite, unendo gli eroi del Multiverso per fronteggiare l’onda di anti-materia dell’Anti-Monitor.

E’ probabile dunque che Crisi sulle Terre Infinite venga utilizzato per introdurre al meglio Batwoman, che come tutti sappiamo non solo apparirà nel crossover, ma entrerà a pieno titolo nell’Arrowverse pochi mesi dopo l’evento, con la propria serie stand-alone. Questa la prima descrizione del personaggio di Ruby Rose (riportata da That Hashtag Show):

“Kate è consapevole di quanto sia carismatica e pericolosa quando entra in una stanza piena di gente; anche se preferisce sorridere, la giovane Kane è fisicamente e intellettualmente orgogliosa di essere una donna apertamente gay. Tuttavia, Kate combatte ancora coi suoi demoni interiori, risalenti al complicato rapporto col padre e alla continua lotta per ottenere la sua stima e fiducia. In passato aspirava ad avere una brillante carriera militare  sogni  tristemente infranti quando viene cacciata da West Point una volta uscita allo scoperto, nonostante questo non le abbia impedito di diventare una combattente contro il crimine nota col nome di Batwoman. Sfruttando la paura nei criminali che combatte, Kate si scontra continuamente con le complicazioni di vivere una doppia vita, sia come cittadina che come eroina di Gotham, proteggendosi con lo scudo del costume nella lotta al crimine ed essendo invece vulnerabile nelle situazioni sentimentali con altre donne.”
Come sappiamo, Tyler Hoechlin tornerà a vestire i panni di Superman e porterà con sé Lois Lane. Finalmente quindi, Oliver e Barry avranno la possibilità di lottare al fianco dell’Uomo d’Acciaio, considerata la presenza di Clark per tutti e tre gli episodi del crossover.

Per quanto riguarda Lois, ad interpretarla sarà Elizabeth Tulloch, che oltre a dimostrare su Instagram tutta la sua eccitazione per l’imminente lavoro insieme alla sua amica Danielle Panabaker e Tyler Hoechlin, rivela come la storica interpretazione di Margot Kidder come Lois sia stata da lei, agli inizi, molto apprezzata e fonte d’ispirazione.

View this post on Instagram

Excuse me while I fangirl for a moment: I am so excited (thank you Warner Brothers, the CW, DC Comics, @gberlanti, @davidrapaport, Jessica Queller et al) to be playing the iconic Lois Lane on the Arrowverse crossover episodes. And I can’t wait to work with my friend @dpanabaker and of course @tylerhoechlin 😉 When I started acting, one of my teachers asked me to watch the screen tests for the role of Lois Lane for 1978’s Superman. All of the actresses were terrific, but it was always clear to me why Margot Kidder won the role: she seemed lit from within, full of joie de vivre. Now, at a time when the noble profession of journalism feels under siege, it’s a privilege to join the club of actresses who have played the dogged reporter. As far back as 1938 when she first appeared in Action Comics #1, Lois Lane has defied and subverted society’s expectations of how women should behave. She was portrayed as opinionated, inquisitive, and an unapologetically badass career woman at a time when many representations of women leaned more towards meek and demure. One of the reasons the character has remained so compelling for the last 80 years is that she has all these formidable, strong-willed qualities, but she’s also vulnerable, romantic, and feminine. A truly modern woman. ❤️

A post shared by Elizabeth Tulloch (@bitsietulloch) on

In precedenza, intervistati da Digital Spy, alcune star dell’Arrowverse hanno provato a descrivere l’evento senza scendere nei particolari, sottolineando come questa volta verranno approfonditi maggiormente psicologia e storia personale dei singoli protagonisti.

“Non posso dire molto, ma quando mi hanno descritto il progetto ho pensato fosse fantastico. L’anno scorso è stato un evento monumentale, non si può  realizzare qualcosa di più grande, ci si focalizzerà quindi sulla psicologia dei personaggi e la loro storia” le parole di Amell, che sottolinea quindi il diverso approccio a questo crossover rispetto a quello dell’anno scorso.

“Kara durante le stagioni ha avuto modo di fare divertenti battute su Batman e sul suo pensiero, sono curiosa di vedere come interagirà con Batwoman” spiega invece Melissa Benoist.

Questo infine il poster ufficiale dell’evento, con tutte le date del crossover:

(via CBR)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui