L’etichetta dedicata ai giovani eroi dell’Universo DC sarà curata da Brian M. Bendis.

Dopo l’annuncio di pochi giorni fa durante la seconda giornata del New York Comic Con 2018, Brian M. Bendis è stato intervistato da IGN fornendo i primi dettagli dell’etichetta Wonder Comics che si concentrerà sugli eroi teenager dell’Universo DC e riporterà in vita un brand storico come Young Justice.

Bendis ha spiegato molto candidamente che vuole portare, con questo imprinting, l’approccio “Ultimate” alla DC inteso come la possibilità di scavare a fondo nella mitologia e nella legacy di alcuni dei personaggi coinvolti presentandoli sotto una luce completamente nuova e contemporaneamente arricchendo l’Universo DC di nuovi tasselli e nuovi personaggi.

Bendis ha voluto subito chiarificare che le serie Wonder Comics saranno tutte in continuity.

Parlando specificatamente di Young Justice e del ritorno di Superboy/Conner Kent:

“Tutto sapevano di Conner, tutti stavano lavorando ad un modo per riscoprire le connessioni con gli altri personaggi già presenti nella continuity. Tutto è connesso. Stiamo lavorando affinché il suo ritorno sia più logico e naturale possibile. Lo ritroveremo in un posto strano e confesso di aver scritto la mia battuta migliore di sempre… Bart lo vede e dice ‘Oh mio Dio, Conner, come fai ad essere qui? e come hai fatto a farti crescere la barba?'”

Bendis ha anche tranquillizzato tutti sul futuro dell’attuale “nuovo” Superboy, Jon Kent:

“Niente panico. Conner non rimpiazzerà Jon in alcun modo. La storia di Jon si sta sviluppando sulle pagine di Superman e tornerà in Superman #6 con un lavoro da compiere. La sua sarà una storia importante.”

The Great One ha parlato e presentato le altre serie con alcune succose anticipazioni.

Ci sarà il ritorno di Amethyst e Gem World, visti l’ultima volta durante i New 52, oltre a nuovi personaggi come Ginny Hex, la pronipote di Jonah Hex, e una Lanterna Verde Teenager, boliviana, che ha hackerato una lanterna.

Naomi – serie co-scritta con David Walker e disegnata da Jamal Campbell – sarà un altro dei nuovi personaggi:

“Naomi è una giovane ragazza afroamericana che dopo essere stata adottata si trasferisce sulla costa Ovest. Una notte, la sua piccola cittadina, viene devastata da una battaglia fra Superman e Mongul e questo avvenimento la spinge ad indagare sul suo passato che si rivelerà connesso in maniera inaspettata con l’Universo DC.”

Su Dial H – anch’essa vista l’ultima volta durante i New 52 – di Sam Humphries e Joe Quinones invece:

“Era una scelta naturale per questa etichetta […] è il mio concept preferito della storia della DC. L’ho proposto a Sam Humphries e lui mi ha detto che non voleva una app ma un vecchio telefono con la rotella e così lo abbiamo messo nella storia.”

A completare il quadro c’è Wonder Twins di Mark Russell e Stephen Byrne, Bendis ha confermato che il lavoro di Russell su serie come The Flintstones rendono questa serie già imprescindibile:

“I Wonder Twins hanno una connessione psichica… sono due adolescenti, un ragazzo e una ragazza, fratello e sorella, costantemente l’uno nella testa dell’altro. Come credete possa essere?”

Il debutto di Wonder Comics è previsto a gennaio con il primo numero di Young Justice.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui