La prima pagina del The Central City Citizen è stata un mistero sin dal primo episodio della prima stagione.

Come tutti sappiamo, il villain della nuova stagione sarà invece Cicada,  il personaggio con l’abilità di poter assorbire la forza vitale degli altri che verrà interpretato da Chris Klein: sarà il secondo non – velocista (dopo il Pensatore) che Flash dovrà affrontare. Nora garantisce che Barry sconfiggerà Cicada, ma la sua presenza nel presente ha alterato drasticamente la linea temporale. Di seguito, il nuovo trailer, con Central City trasformata in una “zona di guerra”:

Lo showrunner Todd Helbing ha inoltre anticipato un team-up tra King Shark e Gorilla Grodd nella seconda parte della stagione, insieme a una versione giovane de I Nemici:”Ci saranno molte morti in questa stagione, penso che tutti stiano riflettendo su cosa possono lasciare una volta scomparsi per sempre.”

Tornando agli elementi presenti sin dalla prima stagione della serie, la prima pagina del The Central City Citizen proiettato da Gideon rimane ancora un mistero per tutti i fan, anche a causa del titolo di un articolo scritto da Iris West-Allen che riporta come Flash sia svanito nella Crisi. Oltre alla parola “Crisi”, che ai fan ha sempre ricordato l’evento fumettistico, a spiccare nell’articolo (scritto nel 2024, dunque nel futuro) è sempre stato il doppio cognome di Iris, sinonimo di un futuro matrimonio con Barry.

Ora che abbiamo potuto assistere alle nozze tra i due e veder dunque concretizzata l’assegnazione ad Iris del doppio cognome, l’attenzione è tutta spostata sull’articolo. In una recente intervista a TV Line, lo showrunner Todd Helbing ha parlato di Iris e della sua carriera giornalistica, che porterà inevitabilmente a scrivere quell’articolo nel 2024. “L’idea  è quella di porre le basi affinché Iris possa effettivamente, nel 2024, scrivere quell’articolo. Quindi sì, sarà sicuramente più impegnata nell’ambito giornalistico nel corso della quinta stagione”.

Come sappiamo, nei fumetti Iris è una delle migliori giornaliste di Central City, mentre nella serie la sua professione non è mai sbocciata definitivamente, specie nel periodo compreso tra la seconda e la terza stagione. Nella quarta abbiamo cominciato a vedere, almeno in parte, un ritorno di Iris nell’ambito giornalistico e dunque, specie dopo le parole di Helbing, non abbiamo dubbi sul fatto che nella quinta stagione vedremo una Iris che si avvicina molto alla tenace reporter dei fumetti.

Prima di tutto però, la signora West-Allen dovrà vedersela con sua figlia Nora, rivelatasi nell’ultimo episodio della precedente stagione, venuta direttamente dal futuro. In un’intervista a ComicbookCandice Patton ha parlato della sfida di Iris di “diventare” madre in circostanze così strane.

“Per me, come attrice, è sempre bello sfidarsi e fare cose nuove nella serie, anche perché c’è sempre qualcosa di inedito e interessante da approfondire in ogni personaggio. Iris si trova a dover confrontarsi con questa figlia venuta dal futuro, e si interroga continuamente sul perché sia effettivamente tornata indietro nel tempo. Nora ama suo padre e quasi ignora sua madre ed Iris non riesce davvero a capire le ragioni dietro questo suo comportamento”.

In ogni caso, come si è visto nel trailer pubblicato all’ultimo San Diego Comic-Con 2018, Nora nasconde ancora qualcosa sia a Barry che ad Iris: “Siamo tutti e tre persone differenti, Nora è davvero attaccata a Barry e il motivo resta ancora sconosciuto” le precedenti parole di Grant Gustin. Il nome da eroina della ragazza sarà XS che, come i lettori di fumetti sanno, riporta al personaggio di Jenni Ognats, membro della Legione dei Supereroi, velocista e nipote di Barry.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui