Il Diavolo di Hell’s Kitchen è pronto a lottare nuovamente contro i suoi demoni e quelli della città.

Direttamente dal New York Comic-Con, arriva il nuovo trailer integrale per la terza stagione di Daredevil, con Matt Murdock pronto più che mai a liberare il “diavolo” che è in lui.

In italiano:

In lingua originale:

Questa la sinossi ufficiale, con la trama incentrata sugli effetti a catena provocati dalla scarcerazione di Wilson Fisk:

“Provato dai mesi trascorsi, Matt Murdock (Charlie Cox) risorge come un uomo distrutto e tanti  dubbi riguardo il suo futuro sia come il vigilante Daredevil, sia come l’avvocato Matthew Murdock. Quando il suo acerrimo nemico Wilson Fisk (Vincent D’Onofrio) viene scarcerato dalla prigione, Matt deve scegliere se nascondrsi dal mondo o abbracciare il suo destino da eroe.”

Interessante capire come in questa trama si inserirà Bullseye, dato che è stata confermata la sua presenza per questa terza stagione: come vediamo dal trailer infatti, Wilson Bethel interpreterà Benjamin Poindexter, alias del personaggio divenuto quasi canonico per la versione dell’Ultimate Universe.

In precedenza,

ScreenRant ha avuto modo di incontrare alcuni membri del cast di Daredevil, approfondendo alcuni aspetti fondamentali di questa terza stagione: il ritorno a un contesto più “reale” e meno “mitico”, il ruolo di Foggy, i collegamenti con The Punisher e l’esplorazione del passato di Karen.

“Fatico a trovare una risposta quando mi chiedono come si concilieranno il contesto mitico e quello più radicato nella realtà che sono tipici del personaggio fumettistico. Ho letto e apprezzato storie più ‘reali’ nonostante abbia letto quelle definite più ‘mitiche’, nel corso del tempo ci sono stati vari scrittori che hanno lavorato sul personaggio ed approfondito un tono più dell’altro. C’è chi ha riportato gente in vita dalla morte e approfondito la storia de la Mano, o chi come Frank Miller hanno preferito un tono più crudo e reale. Io preferisco quest’ultimo tipo di storie, stiamo tornando ad avere questo tono che comunque abbiamo sempre avuto, ma nella prima stagione ad esempio c’erano riferimenti ad Iron Man e Thor e a tutto questo mondo meno ‘realistico’. Ora non ci stiamo occupando di questo, siamo in un contesto più da thriller tradizionale” le parole di Charlie Cox, che continua parlando del nuovo rapporto di Matt con Dio e col costume di Daredevil.

“Penso creda ancora in Dio, ma ne ha una visione totalmente diversa: lo vede come cinico e vendicativo, è arrabbiato e si sente deluso, gli è stato tolto il privilegio di indossare il costume rosso di Daredevil, che credeva essere un dono ma che ora non sente più di meritare e che non potrebbe nemmeno indossare anche per le circostanze in cui si trova, per questo il ritorno al completo nero delle origini. Essendo vivo, e tutto messo in discussione. Si trova a cambiare completamente visione anche di Daredevil: se prima pensava fosse Matt Murdock con un alter-ego, ora crede di essere in realtà Daredevil, con Matt Murdock vista come una maschera falsa. Il cambiamento è molto sottile ma profondo, lo vediamo anche nei suoi atteggiamenti, è più spericolato e non ha paura di poter essere arrestato, ci sono scene in cui si vede il suo godimento nel provare il brivido di sfidare il pericolo”.

Oltre agli avvenimenti di The Defenders, a lasciare il segno in Matt è stato anche The Punisher: “Questo è un Daredevil molto simile a lui, come ci ha più volte detto anche lo sceneggiatore Steven DeKnight, il diavolo in lui ora può uscire allo scoperto e, personalmente, ho sempre voluto interpretare questo aspetto di Matt”.

Importante, per Matt, anche il rapporto col suo migliore amico Foggy, che avrà modo di uscire dall’ombra del protagonista: “Volevo vedere una crescita in Foggy e sono stato accontentato, penso sia uscito dall’ombra di Matt e si sia preso il suo spazio, la sua personalità” le parole dell’attore che interpreta il personaggio, Elden Henson “Esploreremo maggiormente la vita di Foggy, ma avrà sempre un legame con Matt. Non penso arriverà mai a preoccuparsi della carriera o dei soldi come fa per il suo migliore amico”.

Maggiore spazio nella terza stagione anche per Karen Page, di cui verrà esplorato il passato: “Nella prima parte della stagione, cercherà di elaborare la morte di Matt, passando tra rassegnazione e negazione di questa. Si domanderà se vale la pena lottare per la giustizia, proprio ciò che ha portato Matt alla morte, e se sia giusto continuare a sostenerlo in questa sua crociata. Karen si tufferà totalmente nella sua professione di reporter, specie col ritorno di Fisk che rende davvero la trama entusiasmante. E poi c’è il suo passato: si approfondiranno degli aspetti di lei fino ad ora lasciati nell’ombra, si capirà perché Karen ha certi traumi e perché è così attaccata ad un mondo crudo, ci sarà parecchia violenza domestica nei flashback” afferma Deborah Ann Woll.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui