Per tutto il 2012, da Bologna a Palermo, il Goethe-Institut presenta la nuova scena artistica tedesca del fumetto. Dalle “folli” illustrazioni di Atak, al Graphic Journalism di Kleist, il meglio di una produzione in ascesa sarà visibile in mostre, nuove pubblicazioni e incontri con gli artisti.

Roma, marzo 2012 – Iniziando dalla partecipazione al BilBolBul, in cui saranno esposte le personali di Atak e Isabel Kreitz, il Goethe-Institut per tutto il 2012 presenta in Italia la nuova scena artistica tedesca per quanto riguarda fumetti, graphic novel e illustratori con un calendario di mostre, workshop e residenze che si terranno su tutta la penisola.

Da qualche anno a questa parte il fumetto tedesco sta vivendo una vera e propria rinascita. La nuova scena fumettistica è estremamente vitale e rifiuta, nella poliedricità delle sue manifestazioni, qualsiasi etichetta stilistica. Accenti autobiografici si trovano accanto ad atmosfere surreali, reportage di viaggio accanto ad adattamenti di opere letterarie; matita, china o computer – tanto le tecniche classiche quanto le più innovative sono rappresentate. Complessivamente emerge una gran voglia di sperimentazione.

Una nuova prosperità produttiva che si accompagna a un mercato e a un pubblico di lettori sempre più vasto. Negli ultimi cinque anni la produzione del genere è andata gradualmente aumentando, attestandosi su una produzione annua di circa 1.400 titoli. Alcune graphic novel sono entrate anche nelle liste dei bestseller e sono nate nuove case editrici specializzate nel fumetto.

Questo momento favorevole dipende anche dal fatto che un’intera generazione di disegnatori ha ottenuto delle cattedre alle università e alle accademie d’arte – Feuchtenberger ad Amburgo, Wagenbreth a Berlino, Dorgathen a Kassel, tom Dieck a Essen, Atak a Halle. Alcuni dei fumetti tedeschi di maggiore successo degli ultimi decenni sono nati come tesi accademiche, tra i quali in particolare vanno citati Held di Felix Görmann alias Flix e Wir können ja Freunde bleiben di Markus Witzel alias Mawil.

Il primo dei due libri citati è un’autobiografia fittizia ambientata nella Germania dell’Ovest, il secondo un’autobiografia vera che si svolge nella Germania dell’Est. E il ventaglio degli argomenti e degli stili usati nel fumetto diventa sempre più ampio. Due i centri che si sono affermati: Berlino, dove in particolare il gruppo di fumettisti Monogatari (che significa „storie“ in giapponese) ha fatto parlare di sé, e Amburgo, dove i corsi di Anke Feuchtenberger alla Hochschule für Gestaltung (Scuola Superiore di Design) hanno reso possibile il formarsi di un gruppo di fumettisti tra i quali anche artisti riconosciuti come Markus Huber e Isabel Kreitz.

Proprio quest’ultima, insieme ad Atak, sarà ospite a Bilbolbul, il Festival internazionale del Fumetto di Bologna che si tiene dal 1 al 4 marzo. L’opera di Atak, inoltre, sarà in mostra dal 2 marzo all’8 aprile presso il Museo Civico Archeologico di Bologna, mentre i lavori di Isabel Kreitz saranno esposti dal 1 al 25 marzo presso l’Hotel Roma.

Da Bologna, la prossima tappa con il fumetto tedesco è a Roma l’8 marzo con la mostra delle tavole originali di Reinhard Kleist dalle due graphic novel “Castro” e “Habana” pubblicate in Italia da Black Velvet. “Graphic Journalism. Tra cronaca e fiction – il fumettista Reinhard Kleist”, è il titolo della mostra che si terrà nel Foyer del Goethe-Institut e che sarà allestita anche nella sede del Goethe di Torino a partire del 19 aprile prossimo.

Da Roma si prosegue con Terni, dove il 10 marzo inaugura la collettiva “Comics, Manga & Co. La nuova cultura fumettistica tedesca”. In mostra ci sarà l’opera di 13 fumettisti tedeschi tra avanguardia e nuove leve. Questa mostra si sposterà a Torino in aprile e poi a Trieste a maggio.

A Napoli al Comicon, il festival del fumetto che si tiene dal 28 aprile al primo maggio, il Goethe-Institut ha invitato Line Hoven. L’artista invitata terrà poi una sua personale al Goethe di Napoli. Nelle passate edizioni sono state già ospiti Ulli Lust e Isabel Kreitz.

Il Goethe-Institut di Genova quest’anno è invece partner di Smack! Comics, che si terrà nel capoluogo ligure il 19 e 20 maggio. La rassegna lancerà un concorso dedicato ai fumettisti under 35 di tutta Europa, e sarà compito del Goethe promuoverlo tra gli artisti tedeschi allo scopo di favorire l’incontro e lo scambio tra la scena artistica italiana e quella tedesca.

Nello spirito della promozione di nuove collaborazioni, il Goethe-Institut in Italia ha quindi organizzato anche una serie di workshop e incontri per giovani fumettisti italiani.

A Roma, l’8 marzo Reinhard Kleist incontrerà gli appassionati di graphic novel per un dibattito sul graphic journalism. A Terni il 10 marzo il fumettista Mawil terrà un laboratorio per ragazzi tra i 13 e i 17 anni. A Torino il 19 e 20 aprile, in collaborazione con l’accademia Albertina di Belle Arti e la Anonima Fumetti, il Goethe-Institut di Torino invita Reinhard Kleist a tenere un workshop con gli studenti dell’accademia.

Reinhard Kleist sarà inoltre protagonista di Comic-Transfer programma per fumettisti in residenza, organizzato dal Goethe-institut e che prevede il soggiorno di un mese di Kleist a Palermo, dove disegnerà un reportage sul capoluogo siciliano. Contemporaneamente il Goethe ospiterà un fumettista italiano a Berlino.

Al fumetto il Goethe-Institut ha inoltre dedicato un sito web, www.goethe.de/italia/comics nel quale appassionati ed esperti del genere troveranno tutti gli appuntamenti in calendario oltre a schede di approfondimento su artisti e pubblicazioni.

Special: Fumetti
www.goethe.de/italia/comics
http://www.youtube.com/user/goetheinstitutrom

Il Goethe-Institut a partire dall’autunno 2011 sta concentrando la sua attenzione sul tema del fumetto. Una nuova ricca serie di iniziative sul tema inizieranno a breve, con un calendario fitto di eventi, workshop, mostre e incontri che attraverseranno tutta l’Italia in presenza di diversi artisti tedeschi e delle loro opere.

“Graphic Journalism. Tra cronaca e fiction – il fumettista Reinhard Kleist”
Mostra delle tavole originali di Reinhard Kleist dalle due graphic novel “Castro” e “Habana”

Inaugurazione e mostra
8 marzo – 5 aprile 2012
mar 13-19, mer-ven 10-19, sab 9-13
Foyer del Goethe-Institut Roma e Biblioteca Europea
Via Savoia 15
Ingresso libero
Tel. +39 06 84400541
info@rom.goethe.org

8 marzo 2012, ore 17 presso la Biblioteca Europea di Roma
Incontro con Reinhard Kleist a cura del giornalista Renato Pallavicini.
8 marzo 2012, ore 19:30 presso il Foyer del Goethe-Institut Rom
Inaugurazione della mostra
L’autore sarà disponibile per autografare le copie del libro.
9 marzo 2012, ore 18:30 presso Comics Boulevard Via dei Latini 31, Roma (Ingresso libero) ci sarà un incontro con l’autore e presentazione della graphic novel “Castro” in cui l’artista tedesco presenterà il suo nuovo libro “Castro” in uscita in Italia per Black Velvet Editrice.
Info su http://www.goethe.de/ins/it/lp/prj/lit/it8738735v.htm

Comics, Manga & Co. – La nuova cultura fumettistica tedesca

Vernissage e Mostra
10 marzo – 9 aprile 2012
mar-dom 10-13; 16-19
lunedì chiuso
CAOS – Centro Arti Opificio Siri
Viale Campofregoso, 98 – 05100 Terni
Ingresso libero
+39 0744 285946 / 279976
info@caos.museum

Conferenza stampa
8 marzo 2012 – ore 11:30
CAOS – Centro Arti Opificio Siri
Vernissage
10 marzo 2012 – ore 18:30
CAOS – Centro Arti Opificio Siri
All’inaugurazione della mostra interverranno il Sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo, il Primo Consigliere Culturale dell’Ambasciata della Rep. Federale di Germania Dirk Lölke, l’Assessore alla Cultura del Comune di Terni Simone Guerra e i due fumettisti tedeschi Reinhard Kleist e Mawil.
Info su

In occasione della mostra sarà anche organizzato:
Laboratorio di fumetto con il fumettista Mawil per ragazzi tra i 13 e 17 anni

Workshop
10 marzo 2012
dalle ore 15 alle ore 18
CAOS – Centro Arti Opificio Siri
Viale Campofregoso, 98 – 05100 Terni
Su iscrizione
+39 06 84400541
info@rom.goethe.org

Avete mai pensato di creare il personaggio di un fumetto e disegnare un fumetto tutto vostro? Magari l’avete sempre desiderato e potreste scoprire che non è poi cosi difficile come può sembrare! Con piccoli trucchi si possono disegnare e raccontare vere e proprie storie.
Il nostro workshop si rivolge ad appassionati di fumetto tra i 13 e i 17 anni.

Info su

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui