Il Trono di Spade: rinviata l’ultima stagione?

0
Le parole del supervisore degli effetti speciali fanno presumere un piccolo slittamento per l’ottava e ultima stagione della serie.

L’attesa per l’ottava e ultima stagione de Il Trono di Spade è spasmodica, sin dal settembre 2017 (con la fine della settima stagione) ma, sebbene in precedenza HBO abbia fissato l’arrivo della serie nella prima metà del 2019, nuove notizie trapelate potrebbero aver dimostrato invece il contrario, con la premiere nella seconda metà del prossimo anno.

A far sorgere dubbi sono state le parole di Joe Bauer, supervisore agli effetti visivi di Game of Thrones più volte candidato e premiato agli Emmy Awars. E’ proprio parlando degli “Oscar per la TV” che Bauer si lascia sfuggire quello che i fan non avrebbero mai voluto sentirsi dire.

“Tra due anni potremmo partecipare con l’ottava stagione, a cui stiamo lavorando ora” le sue parole all’Huffington Post. Per partecipare agli Emmy Awards 2019 con la serie, HBO avrebbe dovuto mandarla in onda in un periodo compreso tra il 1 giugno 2018 e il 31 maggio 2019. Viste le parole di Bauer, GOT verrà trasmesso dopo il 31 maggio, facendolo entrare dunque nel successivo periodo 1 giugno 2019 – 31 maggio 2020 e idoneo alla partecipazione agli Emmy Awards 2020. Siamo sicuri comunque che l’attesa verrà ripagata con un finale che, a detta di Nathalie Emmanuel (Missandei), sarà “straziante”.

“Sono tantissime le storie dei personaggi che si chiudono completamente,  questa stagione sarà incredibilmente soddisfacente per i fan,  incredibilmente eccitante e straziante” le parole dell’attrice a IANS. “Sono esattamente le tipiche emozioni che ti aspetti dalla serie, ma essendo l’ultima stagione è tutto amplificato. Non vedo l’ora che tutti possano finalmente vederla, sono eccitata a riguardo”.

Per quanto riguarda la serie spin off invece, che renderà meno amara la fine della saga principale, le riprese dovrebbero iniziare all’inizio del 2019, salvo imprevisti lungo il percorso: Bloys dichiara infatti che, attualmente, si sta cercando un regista e un casting director per iniziare a girare il pilot scritto da Jane Golden. Questa la prima trama diffusa per lo spin-off:

“La serie narrerà i fatti successi migliaia di anni prima degli eventi della serie originale e la serie racconterà la discesa del mondo dall’età d’oro degli Eroi alla sua ora più buia. E solo una cosa è certa: dagli orripilanti segreti della storia di Westeros ai misteri dell’Est, agli Stark… non è la storia che pensiamo di conoscere…”

Circa un mese fa, il papà del franchise e scrittore de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco George R.R Martin,  ha scritto sul suo blog un lungo post per parlare a 360° di tutti gli spin off del franchise. La prima parte del post è dedicata al già annunciato primo progetto:

“Sì, questo è un prequel, non un sequel. Nessuno dei personaggi o attori dell’attuale serie appariranno nel nuovo spettacolo. Tutti i progetti in programma che abbiamo sviluppato sonoprequel, come ho già detto. Questo però è una sorta di pre-prequel,  poiché è ambientato non novanta anni prima di GAME OF THRONES (come Il Cavaliere dei Sette Regni)  o qualche centinaio di anni, ma piuttosto diecimila anni (beh, supponendo che le storie orali dei Primi Uomini siano precise, ci sono dei maestri alla Cittadella che insistono dicendo come sia durata la metà). Siamo all’inizio della produzione, ovviamente, con l’ordine del pilot appena effettuato, quindi non abbiamo ancora un regista, un cast, una location, o persino un titolo. (Il mio voto andrebbe per La Lunga Notte, che dice tutto, ma mi sorprenderei se finissimo davvero lì. Penso che HBO voglia girare intorno a un titolo con Game of Thrones, più o meno).

Per quanto riguarda gli altri spin off… se siete aggiornati con le notizie, sapete che abbiamo iniziato con quattro progetti e alla fine siamo arrivati a cinque. Uno di questi è stato accantonato, da quanto ho capito, oltre al pilot di Jane che si sta avviando verso le riprese. Ma ciò non significa che gli altri siano morti. Altri tre prequel di Game of Thrones, ambientati in epoche diverse e con personaggi e trame diversi, rimangono ampiamente in fase di sviluppo. Tutto ciò che mi è stato detto mi fa affermare che presto potremmo filmare almeno un altro pilot, e forse più di uno, negli anni a venire. Dopotutto, abbiamo un intero mondo e decine di migliaia di anni di storia da poter raccontare e approfondire. Ma col mondo della televisione, si sa, nulla è certo.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui