La Nascita di Venom – La Collezione Definitiva delle Graphic Novel Marvel Vol. 1 | Recensione

0
Siete pronti per la collezione definitiva delle graphic novel Marvel? Allora non potete perdere questa iniziativa targata Hachette che proporrà importanti sequenze narrative dei principali eroi della Casa delle Idee! E si inizia con la nascita del terribile Venom!

Hachette ha deciso di varare un’iniziativa editoriale che di sicuro susciterà l’interesse dei Marvel fan. A partire da questa settimana, infatti, inizia la pubblicazione di una collana di volumi intitolata La Collezione Definitiva delle Graphic Novel Marvel. In realtà, il titolo è fuorviante poiché le varie uscite non propongono graphic novel in senso stretto ma sequenze narrative dei vari eroi marvelliani. La collana avrà una periodicità quindicinale e la prima uscita ha il prezzo speciale di € 3,99.

Non si poteva non partire con l’Uomo Ragno, l’eroe di punta della casa editrice, e il volume propone i nn. 252, 256/259 e 300 di Amazing Spider-Man, il n. 1 di Web of Spider-Man e un estratto da Amazing Spider-Man n. 299. In pratica, si tratta degli episodi che segnano la nascita del terribile Venom, destinato a diventare uno dei più acerrimi nemici del Tessiragnatele. Come sanno i fan, sin dalla sua prima apparizione entusiasmò il pubblico e negli anni novanta fu poi protagonista di numerose miniserie che lo presentavano nel ruolo di pericoloso anti-eroe.

Le cause della nascita di Venom, tuttavia, risalgono alla fine della maxiserie Secret Wars. Dopo essere tornato dal pianeta dell’Arcano, Peter Parker sfoggia un nuovo costume, come potrete leggere nel n. 252 di Amazing. Tom De Falco propone una storia in cui l’Arrampicamuri utilizza questa divisa che pare rispondere ai suoi pensieri. Può sembrare un dettaglio di poco conto ma in seguito le cose diventeranno preoccupanti.

Il costume è infatti un essere alieno. Un simbionte, come viene definito, che instaura un legame sempre più stretto con il povero Peter. De Falco narra quindi le vicissitudini del personaggio alle prese con questo essere che progressivamente lo priva di energia. E tutto ciò avviene in un momento in cui Peter deve affrontare l’aggressivo Puma che esordisce nel n. 257 di Amazing e le macchinazioni di Kingpin, la Rosa e Hobgoblin, protagonisti di una lotta senza esclusione di colpi per ottenere il controllo del mondo criminale di New York.

De Falco scrive una story-line piacevole e divertente ma gli episodi potrebbero risultare poco comprensibili a coloro che non hanno letto la run dell’autore nella sua interezza. Il dissidio tra la Rosa e Kingpin, per esempio, è vasto e articolato e i personaggi fanno spesso riferimento a vicende passate. Il n. 258, a livello cronologico, è importante perché è qui che Peter scopre la verità sconvolgente sul costume. I disegni sono di Ron Frenz che cerca, non sempre riuscendoci, di avvicinarsi allo stile classico del grande Steve Ditko. Il risultato complessivo è comunque di buon livello.

Non si può poi non citare il n. 1 di Web of Spider-Man in cui Louise Simonson narra la fine (apparente) del costume alieno. I testi sono senza infamia e senza lode e i disegni legnosi e poco accattivanti di Greg La Rogue non contribuiscono a rendere più interessante la storia. Ma cosa c’entra Venom con il costume alieno? La risposta la fornisce David Michelinie che nel n. 300 di Amazing Spider-Man ci presenta l’infido Eddie Brock, reporter che per una svariata serie di ragioni odia Peter Parker. Eddie si imbatte nel simbionte e, a differenza di Peter, accetta la simbiosi, divenendo, appunto, Venom.
Michelinie firma un’avventura dal ritmo coinvolgente con testi e dialoghi efficaci. I disegni sono dello spettacolare Todd McFarlane che proprio con questo episodio fece un incredibile balzo di qualità, superando le incertezze grafiche del passato e pervenendo a uno stile aggressivo e personale. Il suo Uomo Ragno ha le pose contorte tipiche di un aracnide, Venom è mostruoso e personaggi come Mary Jane e Jameson sono valorizzati da un mix di elementi naturalistici e vagamente cartooneschi, in parte ispirato a Michael Golden. Le sequenze d’azione sono poi caratterizzate da un dinamismo esaltante.

Il volume include inoltre un breve estratto dal n. 299 di Amazing Spider-Man in cui Michelinie e McFarlane chiariscono le motivazioni che spingono Eddie Brock a diventare il mostruoso e folle Venom. Nel complesso, come giudicare questa prima uscita della serie Hachette? Presenta episodi interessanti che, tuttavia, hanno un valore più storico che narrativo. Inoltre, è troppo discontinuo dal punto di vista grafico. Ma certamente potrà piacere ai fan di Spidey e in ogni caso la veste editoriale e i ricchi redazionali interni contribuiscono a dare valore a questa collana.

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui