Guardiani della Galassia Vol. 3: Disney posticipa il film a tempo indefinito

0
Guardiani della Galassia Vol. 3 rischia  di passare alla storia come la produzione più travagliata del MCU!

La produzione di Guardiani della Galassia Vol. 3, infatti, che avrebbe dovuto iniziare all’inizio del prossimo anno, è stata messa in stand-by da Disney dopo il licenziamento di James Gunn come regista a seguito della scoperta di alcuni suoi tweet piuttosto controversi per il contenuto, riportati alla luce da alcuni detrattori di destra dopo alcuni anni.

Secondo The Hollywood Reporter, Disney ha posto il film in pausa indefinita in attesa di rivedere i piani sulla sua produzione. Le riprese del terzo film della saga avrebbero dovuto iniziare a gennaio o febbraio del prossimo anno, tuttavia, in base a quanto appreso, la timeline è stata ora eliminata. Disney del resto non aveva precedentemente annunciato una data di uscita per il film.

Anche se la cosa dovrebbe essere solo temporanea in attesa di pianificare come continuare il film senza Gunn, è anche vero che i membri della troupe che stavano preparando il film per la pre-produzione in autunno hanno riferito che è stato loro comunicato che potevano trovare altri lavori nel frattempo.

Gunn, come sapete, ha ricevuto un sostegno quasi unanime da parte di colleghi e pubblico in seguito al suo licenziamento e il cast principale dei film ha anche scritto una lettera aperta che chiedeva il suo reintegro come sceneggiatore/regista. Detto questo, Disney ha tenuto ferma la decisione di licenziare Gunn anche dopo un incontro di “cortesia” tra il presidente dello studio Alan Horn e Gunn che si è svolto la settimana scorsa.

Forse la ricerca di un nuovo regista da parte dei produttori non è così facile. Tra tutti i papabili registi, si era fatto anche il nome di Steven DeKnight, che in precedenza aveva lavorato come produttore esecutivo per la prima stagione di Daredevil per Netflix, oltre a dirigere Pacific Rim- La Rivolta; così gli era stato chiesto da un fan su Twitter cosa avrebbe detto se qualcuno gli avesse chiesto di sostituire Gunn come regista. La sua risposta è stata un professionale e rispettoso no.

“Declinerei educatamente”, ha scritto DeKnight, “In nessun modo potrei avvicinarmi a ciò che @JamesGunn ha realizzato.”

L’idea che sarebbe difficile, se non impossibile, colmare il vuoto lasciato da Gunn sul franchise dei Guardiani è qualcosa di cui molti hanno parlato da quando il regista è stato licenziato il mese scorso. Gli elementi personali che Gunn riesce ad inserire nei film sarebbero difficili da replicare per qualsiasi regista, anche se per assurdo potessero usare la sceneggiatura di Gunn stesso.

Tuttavia, il commento di DeKnight fa emergere un altro potenziale problema che Marvel e Disney potrebbero dover affrontare nella ricerca di un nuovo regista per il terzo film dei Guardiani. Se lo Studio cercasse registi che hanno già lavorato a progetti Marvel, è possibile che molti o tutti possano declinare come DeKnight, in quanto i registi sono un gruppo coeso e potrebbero, per rispetto a Gunn e al suo lavoro, rinunciare.

 

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui