Boruto: Naruto e Kurama nella pagina a colori del nuovo capitolo manga

4
Boruto: Naruto Next Generations è tornato con un nuovo capitolo all’interno del numero di questa settimana di Weekly Shonen Jump.

Attraverso le pagine del numero 38 di Weekly Shonen Jump, disponibile in Giappone per l’acquisto, è stato pubblicato il capitolo numero 28 di Boruto: Naruto Next Generations, il manga scritto da Ukyo Kodachi, disegnato da Mikio Ikemoto ed edito e supervisionato da Masashi Kishimoto, e, come di consueto, il lavoro mensile, famoso per essere il successore di Naruto, è stato anticipato da una pagina a colori realizzata dal maestro Ikemoto.

Il capitolo 28, intitolato “Dono” e parte dell’arco narrativo “Kawaki”, presenta una pagina a colori dominata da due protagonisti dell’intero franchise, ovvero dal Settimo Hokage del Villaggio della Foglia, Naruto, e dal demone dentro di sè, la Volpe a Nove Code, Kurama. Eccola qui di seguito:

Mikio Ikemoto sarà ospite speciale di Planet Manga al Lucca Comics & Games 2018. L’evento si terrà dal 31 ottobre al 4 novembre 2018.

Boruto: Naruto Next Generations è un manga disegnato da Mikie Ikemoto (assistente di Kishimoto durante la serializzazione di NARUTO) e scritto da Ukyo Kodachi (assistente di Kishimoto durante la realizzazione della sceneggiatura del film di “Boruto: Naruto the Movie”) con la supervisione di Masashi Kishimoto il quale si occupa anche di essere l’editor. L’opera si pone come seguito al manga “NARUTO”. Attualmente sono stati pubblicati 25 capitoli, e i primi 19 sono raccolti in 5 volumi.

In Giappone sono stati pubblicati cinque romanzi di Boruto i quali ispirano l’arco iniziale dell’anime di Boruto: Naruto Next Generations sino a che non ha raggiunto gli eventi di Boruto: Naruto the Movie.

In Italia il manga è edito da Planet Manga con 4 volumi disponibili.

La serie animata di Boruto: Naruto Next Generations, prodotta da Studio Pierrot e trasmessa ogni giovedì su TV Tokyo, ha raggiunto i 69 episodi.

Naruto, invece, è stato realizzato da Masashi Kishimoto dal 1999 al 2014 all’interno della rivista Weekly Shonen Jump (Shueisha). Con 700 capitoli pubblicati e 72 volumi totali, l’opera è interamente disponibile in Italia sotto l’etichetta di Planet Manga. La due serie animate che hanno trasposto il manga, ovvero Naruto e Naruto Shippuden, inglobano in totale ben 720 episodi e l’ultimo è stato trasmesso il 23 marzo 2017. In Italia Naruto è stato trasmesso interamente, mentre la serie “Shippuden” è ferma dal 24 aprile 2017 con l’episodio 320.

4 Commenti

  1. Incredibile come Naruto adulto sia disegnato meglio da Ikemoto che da Kishimoto stesso! Almeno Ikemoto gli dà un’aria più super stile Quarto Hokage, mentre Kishimoto gli toglie completamente quel look dandogli sempre gli scarti.

  2. Disegnato meglio di Kishimoto? Non credo proprio. Sembra quasi Mr.Bean nella cover, presente quell’espressione da finto duro? :’)
    Il capitolo ha un buon contenuto anche se piuttosto relativo, in 40 pagine praticamente vediamo Kawaki che viene ospitato a casa di Naruto, punto. Il resto sono cose che sapevamo già. Viene ripetuto che è un organismo geneticamente modificato, dice le parolacce, bla bla..

    • Invece è proprio così! Personalmente non riesco ad apprezzare Naruto adulto nel look con il tratto di Kishimoto. Già i disegni di Kishimoto sono peggiorati e diventati sempliciotti più andava avanti con la storia di Naruto (complice il fatto anche che era svogliato nel continuare). Però, davvero, Naruto da adulto con quei capelli cortissimi e con la fisionomia squadrata che gli dà Kishimoto lo fa apparire davvero brutto! Poteva almeno dargli un look vagamente figo come ha fatto con Shikamaru adulto, Sasuke adulto o come Minato… Perfino le fan-art di Naruto adulto in rete sono meglio di come lo ha progettato Kishimoto! E Ikemoto fa sparire quella mia sensazione quando disegna il Naruto Hokage.

      • Si vede da come scrivi che non hai seguito il manga di Naruto e sei un nuovo fan. Non mi sorprende, hai l’avatar dei Digimon sarai un ragazzino. Nessun folle cambierebbe Kishimoto con Ikemoto, infatti continuano a prenderlo in giro ancora oggi per le sue tavole. Fa molti errori anatomici grossolani, chi era abituato al tratto di Kishimoto li nota subito. Basta mettere a confronto Sasuke https://i.imgur.com/8nOBDR9.jpg
        praticamente è un nano quello di Ikemoto, guarda dove iniziano le gambe. Per non parlare di come disegna le donne o le ragazzine, stendiamo un velo pietoso. Sta migliorando è vero ma non esageriamo, gli manca ancora tanta strada.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui