The Walking Dead: Lauren Cohan spiega l’abbandono alla serie

0
L’attrice spiega i motivi dell’abbandono della serie, dopo otto stagioni da protagonista.

Dopo otto stagioni da protagonista nella serie, Lauren Cohan ha deciso di abbandonare The Walking Dead e, grazie a una recente intervista all’Associated Press, sappiamo che la decisione non ha nulla a che fare con i soldi, ma piuttosto con una mancanza di stimoli e la voglia di rompere la solita routine.

“Otto anni sono davvero tanti, ti coinvolgono emotivamente ed è stato divertente per me, dato che ho sempre cercato di non sedermi troppo sugli allori sul lavoro e di mantenermi viva nella vita privata. Ho sempre combattuto la routine, anche cambiando spesso casa (ride). Ci sarà in futuro la possibilità di esplorare nuovi aspetti di Maggie, sarà divertente vedere se questo verrà fatto o no” le parole dell’attrice, col personaggio che quindi non morirà.

L’ipotesi di un eventuale ritorno (e dell’addio di Lincoln) era stato affrontato, sempre dalla Cohan, in una precedente intervista a People: “Maggie è presente nei primi sei episodi della nuova stagione, poi nel sesto succederanno tantissime cose che vedrete. Ci sono comunque delle possibilità di vedere tornare il personaggio, anche se non è chiaro in quale sembianze. Sono grata a quanto The Walking Dead mi ha dato, la mia storia col franchise non finisce di certo qui così come per Andy (Andrew Lincoln, ndr). Ha dato letteralmente la sua vita per questa serie, poi capisci che hai bisogno di certe cose, come vedere i tuoi figli piccoli. Nessuno ha pensato a fermarlo, il bello di questa serie è anche questo: ci vogliamo tutti bene e vogliamo il meglio per ognuno di noi”.

Intervistati al San Diego Comic Con invece, Norman Reedus e Jeffrey Dean Morgan hanno parlato della nuova stagione, sentita come un reboot dall’atmosfera western, grazie alla nuova showrunner Angela Kang.

“E’ sempre stata una delle mie sceneggiatrici preferite, l’ho sempre detto. Tutto è gestito dalle donne in questa nuova stagione, l’atmosfera è diversa. Ci sono molti colpi di testa, molti scontri, ma questa nuova narrazione sembra più profonda, sentimentale” le parole di Reedus a Variety “Si respira un’aria nuova, c’è nuova linfa, ogni episodio sembra un western, è fantastico. So che ogni anno veniamo qui e diciamo che la prossima stagione sarà migliore delle precedenti, ma questa volta è vero!”.

“Ci sono tante sensazioni positive quest’anno, è bello fare le cose sotto una prospettiva diversa. È quasi un reboot della serie, con tutti i personaggi ai quali voi fan siete così affezionati, ma visti sotto una diversa luce. L’atmsofera è unica da quando sono qui,molto western, da emozioni particolari” le parole di Jeffrey Dean Morgan.

La nona stagione di The Walking Dead quindi, come sappiamo, sarà l’ultima per  Andrew Lincoln, storico interprete di Rick Grimes che ha salutato il pubblico:

“Questa sarà la mia ultima stagione. Adoro questa serie, significa tutto per me, amo le persone che la realizzano ma soprattutto mi piacciono le persone che guardano The Walking Dead, è stata la più straordinaria e bella esperienza della mia carriera,  forse in gran parte per merito vostro, per quello che abbiamo condiviso in questa sala e in sale così di tutto il mondo,voglio solo ringraziarvi … Siamo profondamente orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto in questa stagione, penso che Angela (Kang, la nuova showrunner, ndr) sia stupefacente, una leader con uno stile unico. Ci tengo a sottolineare che il mio rapporto con il signor Grimes è tutt’altro che finito, una parte di me sarà sempre con il personaggio.”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui