My Hero Academia: il vero nome di un Pro Hero e i design di All Might giovane

0
Il volume manga “My Hero Academia 0” svela interessanti curiosità sui Pro Hero provenienti dal manga di Kohei Horikoshi.

My Hero Academia: Two Heroes (My Hero Academia THE MOVIE: Futari no Hero), il primo lungometraggio animato ispirato al manga “My Hero Academia” di Kohei Horikoshi uscito nelle sale giapponesi il 3 agosto 2018, ha vantato una piccola versione manga con un fumetto speciale che prende il nome di My Hero Academia: Volume 0.

Il volume speciale, consegnato a tutti coloro i quali hanno visionato il film nei primi giorni e acquistabile qui online, è composto da una copertina e da un capitolo manga autoconclusivo scritto e disegnato dallo stesso Kohei Horikoshi. In più, all’interno, è stato pubblicato un “dialogo segreto” tra Horikoshi e Eiichiro Oda (One Piece) (qui per leggere un estratto), illustrazioni, design, analisi e descrizioni sui personaggi, sia del manga che quelli originali del film, realizzati sempre dallo stesso autore di My Hero Academia.

In merito al capitolo manga autoconclusivo, intitolato No.0 ALL MIGHT: RISING, Horikoshi ha illustrato le origini di All Might, precisamente il momento in cui è nato il mito dell’Eroe numero 1 e il Simbolo della Pace che tutti conosciamo.

All’interno del capitolo è stato precisamente svelato il passaggio di eredità dalla precedente Eroina numero uno e possessore del One For All, Nana Shimura, a Toshinori Yagi, ovvero il futuro All Might.

Come sappiamo All Might ha avuto tanti mentori e uno tra questi è anche Gran Torino, Pro Hero attualmente ritiratosi dalle scene lottate. Per poco tempo è stato anche un maestro per Izuku Midoriya (attuale possessore del One For All) per far in modo che il ragazzo riuscisse a controllare per un po’ il suo grande potere. Ebbene, all’interno del capitolo speciale veniamo a conoscenza del vero nome di Gran Torino il quale si rivela essere Sorahiko. Dal momento che il capitolo narra le origini di All Might, quindi una sua storia di vita passata, viene svelato il design di Gran Torino da giovane il quale è stato anche precedentemente rivelato da Horikoshi nel manga.

Come sappiamo, il film è collegato al manga e Horikoshi ha sfruttato la produzione cinematografica per narrare il passato di All Might, tanto è vero che nel film è presente una buona parte di scene dedicate ai suoi anni d’oro quando era appena divenuto il Simbolo della Pace. All’interno del Volume 0 Horikoshi ha svelato, pertanto, i design ufficiali di All Might da giovane e parliamo al plurale dal momento che ve ne sono ben 3, ognuno caratterizzato da una denominazione precisa.

Il primo design, che rappresenta i primi anni, è chiamato “Young Age”, il secondo, nel periodo di splendore, “Golden Age”, mentre il terzo, che rappresenta la parte declinante dell’attività da Hero di All Might, è denominato “Bronze Age”. Di seguito, pertanto, i design ufficiali di All Might:

Ecco di seguito la sinossi del film:

All Might riceve un invito proveniente da un suo vecchio amico per partecipare alla premiere di un grande raduno scientifico di caratura internazionale che si svolge su una gigantesca e artificiale città mobile galleggiante chiamata ‘I Island’. Tuttavia un misterioso villain attacca la fiera, dal nome ‘I Expo’, e ha inizio il piano per sradicare la società degli eroi. Sarà in grado il protagonista Deku di salvare tutti da questa crisi senza precedenti?

Kohei Horikoshi ha svelato che gli eventi del film si collegano al manga. Difatti, il lungometraggio animato si piazza dopo l’arco narrativo dell’esame finale del primo semestre e poco prima dell’arco narrativo del campo scuola di addestramento estivo. Come già sappiamo il film narrerà la giovinezza di All Might (nel tag-line della key visual è possible anche notare il volto di All Might da giovane) e l’autore ha sfruttato il progetto per parlarne.

Per quanto riguarda lo staff di produzione, il film è diretto da Kenji Nagasaki presso lo studio Bones (stesso studio che produce la serie animata ispirata al manga di Horikoshi) su sceneggiatura di Yosuke Kuroda, con il character design di Yoshihiko Umakoshi e le musiche di Yuuki Hayashi. Kohei Horikoshi ha supervisionato attivamente la sceneggiatura e i character design del progetto.

La terza stagione animata di My Hero Academia ha avuto inizio dal 7 aprile 2018 e sono stati trasmessi i primi 18 episodi (dei 25 totali).

In Italia il manga è edito da Edizioni Star Comics con 15 volumi disponibili.

Fonti: CB, CB

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST