E’ morta Aretha Franklin, recitò in The Blues Brothers

0
Aretha Franklin, la grande compositrice e pianista, icona della musica gospel, R&B e soul, è morta oggi.

La Regina del soul aveva 76 anni e aveva lottato con la sua salute per anni; già da tempo, del resto, varie fonti annunciavano le gravi condizioni di salute della cantante, senza però mai specificare di cosa si trattasse.

“È stata malata per molto tempo”, ha confermato il suo agente e amico di lunga data a PEOPLE. “Non voleva che la gente lo sapesse e non l’ha reso pubblico.”

Fenomeno musicale che ha attraversato barriere musicali, razziali e di genere, Franklin ha iniziato la sua carriera di cantante già da adolescente, cantando inni gospel nella chiesa di suo padre a Detroit. Da queste umili origini è salita alle vette della celebrità, segnando il suo primo trionfo nazionale nel 1967 con una versione passata alla storia di Respect.

Da allora, l’artista ha inciso 77 canzoni entrate nella Hot 100 e ha ottenuto ben 18 Grammy su 44 nomination. Nel 1987, due decenni dopo il suo primo n. 1, Franklin divenne la prima donna ad essere inserita nella Rock & Roll Hall of Fame, e in seguito fu nominata la più grande cantante di sempre dal magazine Rolling Stone.

Nel febbraio del 2017, la Regina del soul comunicò a una stazione televisiva di Detroit che si ritirava dalla musica: “Registrerò, ma questo sarà il mio ultimo anno in cui farò concerti”, aveva detto, anche se Franklin aveva ammesso che si sarebbe esibita in” alcune occasioni selezionate “.

Franklin ebbe varie incursioni anche nel mondo del cinema: nel 1980 Aretha partecipò al film The Blues Brothers, che diventò poi il cult movie che conosciamo. Nella pellicola interpretava la parte della moglie di Matt “guitar” Murphy ed eseguiva il suo vecchio brano Think.

Nel 2000 Aretha ha partecipato anche al sequel Blues Brothers: Il mito continua, interpretando Respect.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui