Marvel – X-Men: rivelato il misterioso personaggio di Extermination

0
Ci sono diversi misteri che avvolgono l’evento mutante Extermination: il destino finale dei giovani cinque X-Men originali, che effetto avrà la miniserie sul passato, presente e futuro degli X-Men e il misterioso personaggio che si cela dietro gli eventi di questa miniserie.

ATTENZIONE QUESTA NEWS CONTIENE SPOILER DA EXTERMINATION #1

Il mistero che avvolge il personaggio incappucciato è stato svelato nella pagina finale dell’albo, dopo essere stato il primo personaggio ad apparire nell’evento.

L’albo si apre con l’incappucciato venti anni nel futuro, di fronte alle macerie dell’Istituto Xavier per Giovani Dotati, dopo che le sentinelle hanno appena spazzato via la squadra degli X-Men. Il personaggio pensa che le cose non siano andate come previsto e poi scompare, teleportandosi ai giorni nostri dove raggiunge il primo bersaglio: il giovane Uomo Ghiaccio.

Quest’ultimo non è l’unico X-Man ad essere preso di mira. Infatti, l’appuntamento fra il giovane Ciclope e Bloodstorm (Ororo Monroe) è interrotto dal nemico Ahab e dai suoi segugi cacciatori di mutanti. Lo scontro si conclude con la morte della ragazza. Fortunatamente (o purtroppo), a soccorrere l’Uomo Ghiaccio interviene il viaggiatore temporale, Cable, ed è qui che scopriamo i primi dettagli sull’identità dell’incappucciato: quest’ultimo continua ad incolpare Cable per ciò che è successo, riferendosi ai giovani cinque X-Men originali.

“Avevano bisogno di vedere se stessi”, dice Cable. “Avevano bisogno di vedere cosa sarebbero diventati così che loro… così potevano tornare con quella presa coscienza ed essere migliori.” In sostanza, Cable si riferisce a quando Bestia ha portato gli X-Men originali dal passato al presente per fermare la follia del Ciclope adulto come abbiamo visto nelle serie di Brian Michael Bendis, All-New X-Men e Uncanny X-Men.

L’incappucciato non si ferma e compie il secondo assassinio dell’albo: la vittima è lo stesso Cable. La sua morte invia un’onda d’urto psichica che giunge fino alla giovane Jean Gray all’Istituto Xavier. Arrivano alla scuola anche Nightcrawler e la Jean Gray adulta. Seguono varie discussioni su chi sia il responsabile di tanta morte. Ciclope crede che sia Ahab, ma Prestige (Rachel Gray), che è stata resa schiava da Ahab nel futuro alternativo dal quale proviene, non ne è così sicura. Tutto quello che sanno è che il responsabile riesce a teleportarsi.

Nel finale dell’albo, troviamo l’incappucciato in un luogo nascosto, dove ha rinchiuso l’Uomo Ghiaccio in una capsula di stasi. Si toglie il cappuccio e, mentre dice: “Uno è andato… ne rimangono quattro.”, scopriamo la sua identità. L’uomo dietro la caccia dei cinque originali X-Men e responsabile della morte di Cable non è altro che… Cable.

Dietro a questo molto più giovane Cable c’è lo schermo di un computer con i volti dei cinque X-Men del passato, con la faccia dell’Uomo Ghiaccio cancellata dalla sua lista. Quindi, con la grande rivelazione, non resta che spiegare perchè un Cable ne uccide un altro. Tutto si ricollega agli X-Men originali e alla loro decisione di rimanere nel presente e non tornare nel passato. Le scene post-credit, presenti sugli albi X-Men delle scorse settimane come anteprima ad Extermination, hanno mostrato come il futuro si trasformi in tragedia per gli X-Men, ed è tutto perché i cinque originali non sono dove dovrebbero essere.

Non sappiamo molto su questo Cable tranne che è molto più giovane (ventenne?) e che sembra non aver traccia del suo virus tecno-organico. Sappiamo, inoltre, che Extermination si concluderà con gli X-Men dislocati temporalmente che torneranno a casa, ma la Marvel ha dimostrato che può ancora lanciare delle “finte” ai lettori che pensano che la storia non sarà piena di colpi di scena lungo il percorso. La rivelazione di Cable che uccide Cable è solo il primo esempio.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui