Fumettista italiano aggredito perché omosessuale: follia in Belgio

2
L’ondata di omofobia investe anche il mondo del fumetto, a causa di un aberrante episodio in Belgio.

L’omofobia e il razzismo stanno sempre più tornando alla ribalta in contesti sociali dove, il crescente nazionalismo, alimenta la caccia al diverso.

Anche il mondo del fumetto, purtroppo, si è ritrovato investito da questa ondata di odio che è costata al fumettista italiano Mauro Padovani (46 anni) e al marito Thomas (59 anni) un danno fisico, oltre che nel profondo dell’animo: la coppia, residente a Gand (Belgio) è stata infatti vittima di un aggressione compiuta dai vicini di casa prima verbalmente e con sputi (da parte della donna della coppia) e poi materialmente, col compagno di lei che ha colpito i due coniugi con una spranga di ferro (sul suo profilo Facebook, Padovani ha pubblicato alcune foto che mostrano i segni della violenza).

Il movente è sicuramente di sfondo omofobo, considerando i ripetuti insulti a sfondo sessuale già precedentemente rivolti dai due vicini di casa, nonché altri tentativi di aggressione. Padovani e suo marito si sono più volte rivolti alle autorità per segnalare i fatti, ma queste non hanno sortito effetto e i due, dopo quest’ultimo atto vile, si sentono completamente abbandonati dalle forze dell’ordine, in un paese che ritengono comunque amico degli omosessuali.

Mauro Padovani, nel mondo del fumetto, è conosciuto grazie a varie opere di genere erotico che ha iniziato a pubblicare in autoproduzione; attualmente, è autore della serie Bullet & Justice (edita in Italia da ProGlo).

(via HLN)

telegra_promo_mangaforever_2

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui