Tokyo Medical University: il 64% delle dottoresse comprende la manomissione dei test

Pubblicato il 10 Agosto 2018 alle 14:00

Vi ricorderete del caso della Tokyo Medical University, accusata di aver manipolato i punteggi delle candidate alle prove di ammissione per ridurne la presenza.

Gli amministratori della scuola privata erano preoccupati che le studentesse, diventate poi dottoresse, avrebbero potuto lasciare il lavoro per la famiglia rispetto alle loro controparti maschili e cercavano di mantenere la percentuale di donne nelle classi in entrata al 30% o meno del totale.

 

La notizia ha fatto scandalo anche all’estero, ma un sondaggio del portale Internet giapponese Joy.net ha trovato una sorprendente quantità di comprensione per questa logica da parte di un gruppo inaspettato. Joy.net ha condotto un sondaggio tra le dottoresse giapponesi chiedendo la loro opinione sulla manomissione del punteggio del test da parte dell’Università di Tokyo, e la ripartizione delle 103 risposte ricevute è stata:

● Posso capirlo. – 13,5 percento
● Posso parzialmente comprenderlo. – 51,4 percento
● Non riesco a capirlo. – 35,1 percento

In altre parole, la maggioranza delle dottoresse, il 64,9 percento, vede una logica, almeno in parte, dietro alle politiche della Tokyo Medical University che cercava di limitare il numero di studentesse, indipendentemente dal merito accademico. Tra i commenti che le partecipanti del sondaggio hanno lasciato c’erano:

“Io stesso limito la quantità di lavoro che svolgo in modo da potermi occupare dei miei figli, e di conseguenza ci sono molte cose relative al lavoro che non posso fare”.

“È un fatto statistico che ci sia un alto tasso di turnover per le dottoresse. Penso che sia ovvio che ci dovrebbe essere preoccupazione che lascino per il matrimonio o il parto, e, se tornano alle loro posizioni, a volte non possono lavorare a tempo pieno, quindi posso capire perché i medici maschi sarebbero visti come preferibili “.

“Sono la madre di un bambino di due anni, e ho continuato a lavorare con i miei turni regolari… Ma ci sono molte dottoresse che, a causa della pressione del lavoro, vogliono lasciare la gravidanza non appena possibile.”

Una partecipante si è spinta fino a dire che pensa che le donne che si sono laureate alla Tokyo Medical University ora saranno considerate più positivamente, come risultato del loro superamento dell’ostacolo a loro sfavore.

Dall’altro lato, poco più di un terzo delle intervistate che non possono assolutamente accettare il ragionamento della scuola ha espresso opinioni come:

“Molte dottoresse si sposano e hanno figli, e anche se è difficile, continuano le loro carriere mentre crescono i loro figli”.

“Molti medici che sono donne e si sposano finiscono per avere figli, e, anche se è difficile per loro lavorare mentre crescono i loro figli, riescono a fare entrambe le cose, quindi non riesco assolutamente a capire il ragionamento della scuola, e non voglio farlo.”

Vale la pena notare che esprimere un certo grado di comprensione nei confronti delle azioni della Tokyo Medical University non è necessariamente la stessa cosa che sostenerle. Tuttavia, questo è un altro esempio che ci sono molti fattori in gioco nel determinare la posizione di una persona su alcuni problemi sociali.

TAGS

Articoli Correlati

L’universo narrativo de Le Bizzarre Avventure di Jojo si espande con il debutto del nuovo spin-off. Il numero 11 della...

18/10/2021 •

20:04

Arcane, la serie animata basata su League of Legends, debutterà su Netflix il 7 Novembre 2021. Riot Games ha annunciato che il...

18/10/2021 •

19:38

Disney ha rinviato la data di uscita di alcuni film dei Marvel Studios e di Indiana Jones 5, che slitta addirittura di un anno...

18/10/2021 •

18:24