Marvel, confermati i piani Disney per i franchise Fox

Disney, tramite il proprio CEO, conferma che i franchise avviati dalla Fox verranno sviluppati e integrati nel ventaglio di prodotti già esistente.

Durante la consueta conference call trimestrale con gli azionisti, il CEO Disney Bob Igers ha parlato dei progetti Disney per quanto riguarda i franchise Marvel provenienti da 21st Century Fox, uno dei degli aspetti che più stava a cuore ai fan della transazione.

Oltre all’universo X-Men, dei Fantastici 4 e di Deadpool, l’acquisto porta alla Disney franchise come Avatar (campione d’incassi al Box Office), Kingsman e Il Pianeta delle Scimmie che offrono grandissime possibilità creative che, come confermato da Igers, verranno sviluppate sia sul piccolo che sul grande schermo, anche in vista del lancio del prossimo servizio streaming, progetto ritenuto primario dalla Disney. Maggiori dettagli sullo sviluppo di progetti legati a questi franchise sono stati rimandati alla prossima riunione, ma è facile ipotizzare che tutto ciò che riguarda la Marvel verrà gestito dai Marvel Studios.

La fusione tra Disney e Fox non dovrebbe portare sconvolgimenti per quanto riguarda l’attuale programmazione degli X-Men, che vede Dark Phoenix e New Mutants in uscita nel 2019. A Deadpool 2 dovrebbe essere invece seguito un film sulla X-Force. Il condizionale, però, è d’obbligo in questi casi: il The Wall Street Journal riporta infatti come, in realtà, Disney vorrebbe lanciare nelle sale tutti i film Fox attualmente programmati dopo l’avvenuta fusione tra le due società.

Questo risulterebbe facile per altri franchise Fox, meno per quello Marvel che, come detto, ha già varie pellicole in programma.

Non è chiaro sapere se quindi Dark Phoenix slitterà ancora (attualmente previsto per febbraio) e, in caso davvero i film Marvel vengano rimandati a dopo la fusione, desta curiosità il lavoro Disney senza l’ausilio dei Marvel Studios.

(via CB)

COMMENTA IL POST