Disney, nuovi dettagli sul servizio streaming

0
A rivelare altre informazioni sulla “forma” del prossimo servizio streaming Disney è il CEO  Robert Iger.

La recente acquisizione di Fox da parte della Disney non fa che rafforzare la posizione dell’azienda, già colosso a livello mondiale: a livello di servizi, il vero salto di qualità definitivo verrà effettuato col lancio del nuovo servizio streaming, andando così a concorrere con Netflix, attualmente la miglior piattaforma distributrice di determinati tipi di contenuti.

In una recente conference call con gli azionisti, il CEO Disney Robert Igers ha introdotto nuovamente la prossima nuova funzionalità, rivelando la possibilità di far entrare il servizio streaming in un pacchetto più ampio comprendente ESPN e Hulu (in comproprietà), avvicinandosi alla tradizionale forma d’abbonamento della TV via cavo.

“Se un consumatore vuole tutti e tre i servizi, c’è l’opportunità di raggrupparli fornendo una buona offerta a livello di prezzo” spiega Igers, spiegando inoltre come concentrare tipi di prodotti affini tematicamente in più unità sia il futuro dello streaming, poiché un unico grande contenitore con tutti i contenuti di proprietà Disney finirebbe per essere dispersivo e poco funzionale. La strategia Disney è dunque quella di avere un’app dai contenuti scelti, rifiutando la filosofia onnicomprensiva che ha caratterizzato l’inizio della gestione Netflix.

Il servizio streaming, come sottolineato nuovamente da Igers, includerà tutti i nuovi contenuti Disney in uscita nell’anno solare 2019, oltre a produzioni TV e film originali create appositamente per il servizio, sfruttando i prodotti  dei vari sottogruppi Disney tra cui Marvel, Pixar,  Lucasfilm e 20th Century Fox. L’acquisizione di quest’ultima, come suggeriscono molti rumor, potrebbe portare allo sviluppo di nuove serie Marvel dell’universo X-Men.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui