Un team di scienziati italiani ha scoperto la presenza di acqua salata allo stato liquido al di sotto di un lago ghiacciato presente sul pianeta Marte.

La squadra di scienziati ha utilizzato il radar Marsis presente sulla sonda Mars Express per scoprire la presenza di acqua sotto la coltre di ghiaccio situata al polo sud del pianeta rosso. La scoperta è stata comunicata attraverso la rivista Science, e nell’articolo si specifica anche che quello scoperto potrebbe essere un habitat favorevole allo sviluppo di una qualche forma di vita.

Quella scoperta è la prima concentrazione di acqua allo stato liquido mai rilevata su Marte, e il suo diametro si estende per approssimativamente 20 km, e gli scienziati hanno aggiunto che il lago è simile a quelli trovati al di sotto dell’Antartite e della Groenlandia.

Roberto Orosei dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, il quale ha condotto le ricerche, ha dichiarato:

Questo è il posto su Marte in cui si ha qualcosa che si avvicina di più a un habitat, un posto in cui la vita possa esistere.

I dati sono stati raccolti per circa tre anni impiegando gli strumenti in dotazione alla sonda Mars Express dell’Agenzia Spaziale Europea, che hanno penetrato lo strato di ghiaccio e inviato in risposta dei segnali radar alla sonda.

Enrico Flamini dell’Agenzia Spaziale Italiana e co-autore dello studio, ha affermato:

Questo ci ha portato via lunghi anni per analizzare i dati e per cercare un buon modo per essere sicuri che ciò che stavamo osservando fosse senza ombra di dubbio acqua allo stato liquido.

Orosei ha specificato che la temperatura dell’acqua del lago è al di sotto del punto di congelamento, ma è rimasta liquida grazie alla presenza al suo interno di una considerevole quantità di sale. I ricercatori stanno comunque ancora aspettando di scoprire se questa ci siano altre concentrazioni di acqua su Marte, o se si è trattato di una scoperta unica nel suo genere.

Orosei ha anche aggiunto che se si scoprisse una rete di laghi glaciali, come avviene sulla Terra, ciò potrebbe indicare che l’acqua è stata presente su Marte per milioni di anni. La domanda conseguente, ha aggiunto lo scienziato, riguarderebbe la presenza di qualche forma di vita che possa essersi sviluppata grazie all’acqua e la sua eventuale capacità di sopravvivere fino a oggi.

Qualunque sia la verità i ricercatori hanno dichiarato che saranno necessari anni per verificare la presenza di forme di vita nel lago, poiché sarà necessario prima di tutto perforare il ghiaccio per poter prendere un campione di acqua da analizzare.

In passato, Marte ha già ospitato l’acqua, come è stato evidenziato dai letti prosciugati di alcuni laghi e fiumi sulla sua superficie.

Fonti: S, EN.

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui