Tom King a ruota libera su Heroes in Crisis e Batman

Pubblicato il 24 Luglio 2018 alle 20:30

Nel panel DC Spotlight di sabato sono intervenuti Tom King (sempre con David, la sua guarda del corpo) e i disegnatori Clay Mann e Mitch Gerads.

Il panel inizia con King e i disegnatori che scherzano e ricordano che la sera precedente lui e Mitch Gerads hanno vinto un premio Eisner. King ha detto che si aspettava che la gente “gli lanciasse qualcosa” dopo Batman #50, essendosi prospettato una reazione negativa da parte loro e invece ha avuto il sostegno dei fan.

King ha parlato dell’evento stampa di venerdì in cui ha discusso i temi di Heroes In Crisis, incluso il suo stesso trauma.

Ha paragonato Mister Miracle a questo, dicendo che è stato ispirato dall’esaminare i momenti più difficili della sua vita. E’ stata rivelata la copertina di Gerads per Mister Miracle #11, con Darkseid che ha preso per mano il figlio di Scott Free. In Mister Miracle, Darkseid ha dato a Scott un ultimatum – otterrà tutto ciò che vuole da lui in cambio di suo figlio.

King ha interrogato a lungo al pubblico sul futuro di Batman e su come possa concludersi la sua run ricevendo solo una timida reazione alla possibilità che le nozze arrivino prima o poi. Ha poi scherzato, tornando su Batman #50, dicendo che la chiave emotiva per capire il problema è “Non parlare mai al fottuto New York Times!”.

Per Batman si prospetta un momento davvero buio e che doveva trovare un nuovo modo per Bane di rompere Batman – spezzandogli il cuore.

Lo scrittore ha definito Gerads e Mann i suoi migliori amici nei fumetti e ha aggiunto che apprezza l’umanità che portano nella loro arte; ma ha parlato anche del suo attuale collaboratore di Batman, Lee Weeks, definendolo il miglior artista di Batman in questo momento, paragonandolo a Mazzuchelli.

Dick Grayson è tornato nel cast di Batman dopo la separazione di Bruce e Selina. Di conseguenza, Batman #54 di settembre analizzerà nel profondo la relazione tra Dick e Bruce (con disegni di Matt Wagner) e il tentativo del primo di consolare Bruce come fece lui quando Grayson perse i genitori.

Il prossimo arco narraivo includerà KGBeast. “E ci sono anche mummie!”.  Le mummie erano una richiesta di Tony Daniel, che voleva disegnare King Tut, ma per un problema di diritti sul personaggio Batman combatterà con Phantom Pharaoh, “Una creazione totalmente originale che non è King Tut!”.

King ha parlato di Heroes In Crisis. Il concetto iniziale di King per la prima copertina era una semplice immagine di una mano che reggeva un uccello – ma poi Mann ha disegnato la copertina effettiva con circa 80 personaggi.

Heroes In Crisis si concentrerà su Batman, Superman e Wonder Woman, così come Harley Quinn e Booster Gold.

King ha detto che ha scelto Booster e Harley perché gli sono stati offerti da DC come personaggi che potrebbero subire cambiamenti nel corso della storia – per diventare eroi di primo piano. Il creatore di Booster Gold, Dan Jurgens, ha detto a King che Booster non è stupido – fa solo degli errori. “È l’eroe più ben intenzionato dell’universo DC.”

Ha studiato Harley parlando con le cosplayer di Harley, da cui ha appreso che una grande parte dell’attrattiva di Harley è che è una sopravvissuta a una relazione violenta. Mann disegnerà la storia principale su Heroes In Crisis, mentre Gerads curerà le parti di appendice che daranno un’occhiata più da vicino a personaggi di contorno.

Heroes In Crisis è ambientato in Sanctuary, un rifugio terapeutico in cui gli eroi possono elaborare il trauma e le esperienze delle loro vite violente. Il suo simbolo è stato progettato da Clay Mann e si basa sulla prima versione del simbolo dello scudo di Superman. Mann ha detto che anche suo fratello gemello Seth ha aiutato a progettare il logo. Il logo apparirà sulle spille che alcuni eroi indosseranno a partire dai prossimi mesi sulle loro serie e indicherà che sono stati a Sanctuary.

Facendo un riferimento ad Alan Moore, King ha detto che il segreto per le storie è “Prendi i precedenti esperimenti, combinali e poi riseparali”.

Un fan ha chiesto se David (il suo ormai celebre bodyguard) era lì per King dopo che “ha ucciso Wally West” in Heroes In Crisis. “Chi ha detto che lo sto facendo? Voglio dire, forse sì”, ha scherzato King, che ha preso in giro (?) i fan con la morte di un Flash per tutto il weekend. “Ci sarà la morte, e ci sarà la redenzione,” ha concluso King in modo enigmatico.

King ha detto che Hal Jordan è il personaggio più divertente che ha scritto nei fumetti.

Clay Mann vuole portare Il Fantasma (antagonista di Batman in un film di animazione arrivato anche in Italia) nei fumetti, suscitando un fragoroso applauso. King ha promesso che lo includerà in una sceneggiatura dopo aver ascoltato la risposta del pubblico.

Ecco la copertina di Matt Wagner per BATMAN#54:

E’ stata poi rivelata anche la copertina di Heroes In Crisis #2 che mostra Harley Quinn soffocare Batman con il lazo di Wonder Woman.

“Ho chiesto a Clay di disegnare il segnale del pipistrello e una domino mask (come quella di The Spirit, per capirsi)!” dice King. “Non so cosa sia”, scherza Mann.

Articoli Correlati

I Marvel Studios come ben sappiamo oramai hanno programmato i loro progetti con anni di anticipo. Anche con la pandemia...

28/11/2021 •

21:31

La serie anime basata sullo shonen manga One Piece di Eiichiro Oda ha da poco tagliato il traguardo dei mille episodi trasmessi....

28/11/2021 •

20:30

Nuovo gruppo Telegram per parlare degli ultimi capitoli del manga di ONE PIECE, oltre a numerose novità, curiosità e teorie....

28/11/2021 •

17:46