James Gunn sarebbe stato licenziato come regista dei “Guardiani della Galassia Vol. 3” dopo che è stata scoperta una serie di suoi tweet

I tweet di Gunn che avrebbero avuto contenuto molto offensivo sono stati portati alla luce di recente ed hanno ad oggetto temi come la pedofilia o lo stupro. Disney, lo studio dietro il franchise dei fumetti, ha fatto l’annuncio nel bel mezzo del Comic-Con, la convention geek in cui Gunn è amato per il suo lavoro irriverente legato ai due precedenti film dei Guardiani.

“Gli atteggiamenti offensivi e le dichiarazioni scoperte sul feed Twitter di James sono indifendibili e incoerenti con i valori del nostro studio, e abbiamo interrotto i nostri rapporti commerciali con lui”, ha detto Alan Horn, presidente dello studio.

A presto per ulteriori aggiornamenti legati alla vicenda, che sembra abbia anche un risvolto politico legato alle recenti affermazioni di Gunn ed al suo pensiero relativamente al Governo americano.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui