La Pure Flix Entertainment ha annunciato la produzione di una pellicola. Ma il regista di Now You See Me 2 si è proposto per un altro film sul tema.

A poche ore di distanza dal salvataggio della squadra di calcio thailandese, composta da dodici bambini e dal loro allenatore, già l’industria del cinema ha messo in cantiere la produzione di ben due film.

Infatti la Pure Flix Entertainment ha espresso l’intenzione di sviluppare una pellicola sulla vicenda che ha tenuto il mondo intero con il fiato sospeso per circa due settimane.

Il co-fondatore della casa di produzione Michael Scott, pare stesse soggiornando in Thailandia proprio durante i giorni in cui sono state effettuate le operazioni di salvataggio. “Si tratta di una storia di coraggio ed eroismo- ha dichiarato il produttore al TheHollywood Reporter– I sommozzatori provenienti dagli Stati Uniti, dall’Australia, dalla Gran Bretagna e dalla Thailandia ci hanno raccontato delle cose incredibili. Avevano una visibilità ridottissima, ed hanno combattuto contro la forza della corrente. Si è trattato di una prova monumentale”.

Scott, che è specializzato nella produzione di pellicole cristiane ha pero sottolineato che “non si tratterà di un film dai valori cristiani, ma di un qualcosa che possa essere d’ispirazione per chiunque”. Il produttore ha inoltre espresso l’intenzione di rendere omaggio al sommozzatore scomparso durante le operazioni di salvataggio.

Mentre la Pure Flix Entertainment è alla ricerca di uno sceneggiatore per la scrittura della storia, già si parla di una produzione con un budget che si aggirerà tra i trenta ed i sessanta milioni di dollari, e che sarà co-prodotto dalla Kaos Entertainment.

Successivamente è arrivata la replica di Jon M. Chu, regista di Now You See Me 2- I maghi del Crimine, il quale sul suo profilo Twitter ha replicato all’annuncio, dichiarando di essere in trattative con la Ivanhoe Pictures per la produzione di un’altra pellicola.

“Mi rifiuto di permettere a Hollywood di fare un’operazione di whitewashing (ovvero di sbiancamento e occidentalizzazione dei protagonisti ndr) sulla storia del salvataggio nella grotta della Thailandia. Non accadrà, o gli faremo vedere l’inferno. Si tratta di una bellissima storia su esseri umani che salvano altri esseri umani. Perciò credo che tutti pensino che questa storia meriti l’approccio più giusto e rispettoso”.

Ricordiamo che la drammatica vicenda a lieto fine avvenuta in Thailandia si è svolta a partire dal 23 giugno, ed ha coinvolto dodici membri di una squadra di calcio giovanile, i cui componenti hanno un’età che si aggira tra gli undici ed i sedici anni, mentre l’allenatore ne avrebbe 25. Il gruppo si sarebbe inoltrato per gioco all’interno di una grotta, ma a causa delle forti piogge scoppiate all’improvviso sarebbe stato incapace di ritrovare l’uscita.  Così con l’ossigeno in forte diminuzione, senza cibo o acqua fresca i ragazzini ed il loro allenatore si sono ritrovati a cercare di sopravvivere all’interno della grotta per ben diciotto giorni. A salvarli è stata una massiccia operazione di salvataggio coordinata dalla marina militare Thailandese.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui