Il lupo perde il pelo ma non il vizio: la serie animata di Boruto: Naruto Next Generations trasmetterà nuovi episodi filler non tratti dal manga a partire da agosto 2018.

Attualmente la serie animata di Boruto: Naruto Next Generations, ispirata al manga sequel di Naruto scritto da Ukyo Kodachi, disegnato da Mikio Ikemoto ed edito e supervisionato da Masashi Kishimoto in persona, sta trasponendo gli eventi di Boruto: Naruto the Movie integrando in larga scala tantissimi momenti e scene inedite che stanno risollevando in maniera sostanziale le sorti della trama del sequel del capolavoro di Naruto.

La serie animata ha anche offerto spazio ad un nuovo nemico, ovvero Urashiki Otsutsuki. Tutto il materiale inedito, così come il nemico, è ideato interamente dal maestro Kishimoto.

La trasposizione del film è cominciata ad aprile 2018 con l’episodio 53, ma, secondo le anticipazioni degli episodi di luglio ed inizio agosto, pare proprio che l’epilogo giungerà il 26 luglio 2018 con l’episodio numero 66.

A partire dall’episodio successivo, ovvero il 67° del 2 agosto 2018, la serie animata si avventurerà in un nuovo arco (si spera naturalmente non troppo longevo) di episodi riempitivi non tratti dal manga, confermando così la stessa filosofia adottata con Naruto. La serie anime ispirata al capolavoro di Kishimoto (anch’essa creata da Studio Pierrot come Boruto) alla fine di un determinato arco canonico lasciava spazio ad ampi respiri con appuntamenti filler. Entrambe le serie animate di Naruto e Naruto Shippuden hanno saputo offrire lunghi momenti di stallo e pare che anche la serie di Boruto sia destinata a tale modus operandi.

Tuttavia, per l’anime di Boruto: Naruto Next Generations è fondamentale addentrarsi in archi narrativi filler dal momento che il manga da cui è tratto è serializzato su Weekly Shonen Jump, ma a cadenza mensile, quindi un capitolo per mese. Solitamente un episodio anime riesce a trasporre anche fino a tre capitoli manga, pertanto, se la serie anime non dovesse interrompere la narrazione ufficiale con dei filler, si ritroverebbe anni luce più avanti rispetto agli eventi a cui dovrebbe ispirarsi (considerando che l’anime si troverà molto presto a soli due archi narrativi di distanza rispetto al manga).

Per ora sono stati confermati solo due episodi filler, il numero 67 e il 68. Molto probabilmente ne verranno confermati altri.

Boruto: Naruto Next Generations sarà in pausa questa settimana, ma tornerà giovedì prossimo (19 luglio) con l’episodio 65. Qui di seguito potete leggere la trama e guardare il trailer del prossimo appuntamento:

Mentre Boruto sta guardando, Naruto e Sasuke cominciano la loro battaglia contro Momoshiki, il quale può vantare adesso un nuovo potere ancora più schiacciate. In qualità di eroi che hanno sconfitto Kaguya in passato, Naruto e Sasuke dimostrano la loro possente forza che serve necessariamente per battere il discendente del clan Otsutsuki. Tuttavia, l’intrusione di un certo individuo sconvolge la situazione la quale diviene più critica. Naruto e gli altri sono adesso all’angolo in una situazione disperata, ma ora sta a Boruto intervenire ed attuare la strategia affidatagli dal suo maestro, Sasuke“.

https://twitter.com/VostfrHD/status/1014869093353127937

Boruto: Naruto Next Generations è un manga disegnato da Mikie Ikemoto (assistente di Kishimoto durante la serializzazione di NARUTO) e scritto da Ukyo Kodachi (assistente di Kishimoto durante la realizzazione della sceneggiatura del film di “Boruto: Naruto the Movie”) con la supervisione di Masashi Kishimoto il quale si occupa anche di essere l’editor. L’opera si pone come seguito al manga “NARUTO”. Attualmente sono stati pubblicati 25 capitoli, e i primi 19 sono raccolti in 5 volumi.

In Giappone sono stati pubblicati cinque romanzi di Boruto i quali ispirano l’arco iniziale dell’anime di Boruto: Naruto Next Generations sino a che non ha raggiunto gli eventi di Boruto: Naruto the Movie.

In Italia il manga è edito da Planet Manga con 4 volumi disponibili.

La serie animata di Boruto: Naruto Next Generations, prodotta da Studio Pierrot e trasmessa ogni giovedì su TV Tokyo, ha raggiunto i 64 episodi.

Naruto, invece, è stato realizzato da Masashi Kishimoto dal 1999 al 2014 all’interno della rivista Weekly Shonen Jump (Shueisha). Con 700 capitoli pubblicati e 72 volumi totali, l’opera è interamente disponibile in Italia sotto l’etichetta di Planet Manga. La due serie animate che hanno trasposto il manga, ovvero Naruto e Naruto Shippuden, inglobano in totale ben 720 episodi e l’ultimo è stato trasmesso il 23 marzo 2017. In Italia Naruto è stato trasmesso interamente, mentre la serie “Shippuden” è ferma dal 24 aprile 2017 con l’episodio 320.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui