Dalla girandola di team creativi prevista in autunno fino a Heroes in Crisis di Tom King tutte le voci sul futuro della DC a pochi giorni dal San Diego Comic Con 2018!

Mancano poco meno di dieci giorni al San Diego Comic Con 2018 e la macchina dei rumor ha iniziato, come di consueto, a prendere vigore rimbalzando dal sempre informato sito inglese bleedingcool alle bacheche più oscure degli antri del web dove utenti, rigorosamente anonimi, riportano voci e fanno speculazioni sul futuro delle serie e sulle direzioni che le case editrici, nello specifico le due major, hanno intenzioni di intraprendere per il prossimo anno.

La situazione è sicuramente molto più fluida in casa DC dove sono stati già confermati alcuni importanti cambi di team creativi come ad esempio l’arrivo di G. Willow Wilson su Wonder Woman o quello di Carmine Di Giandomenico su Detective Comics.

Ecco spuntare però nuove interessanti indicazioni che, è bene sottolinearlo, sono SOLO VOCI e in quanto tali vanno prese con le dovute precauzioni.

ATTENZIONE LA SEGUENTE NEWS POTREBBE CONTENERE SPOILER

Iniziamo da Tom King.  Lo scrittore non ha intenzione di modificare i suoi piani su Batman anche a dispetto del caos creato dalle rivelazioni del #50 e legate al matrimonio. I prossimi archi narrativi saranno concentrati su Bruce Wayne e sulla sua riflessione del ruolo che Batman ricopre nella sua vita, Dick Grayson potrebbe prendere nuovamente temporaneamente il mantello mente Bane ritornerà non prima di gennaio.

Nella Justice League Bruce continuerà ad essere Batman mentre in Nightwing, in mano a Ben Percy, ci saranno conseguenze per questa sostituzione temporanea. Sempre in Nightwing vedremo un riavvicinamento fra Dick e Barbara Gordon/Batgirl ma nessun matrimonio in vista.

Rimanendo nella batfamiglia: la nuova direzione di Red Hood and The Outlaws – che inizierà con il #26 – prevedeva la morte di Roy Harper soluzione poi scartata dalla dirigenza con Scott Lobdell che ucciderà invece La Figlia del Joker. Lo scrittore ha confermato di rimanere alle redini della serie ma si cerca comunque una nuova direzione:

Su Detective Comics ad accompagnare Carmine Di Giandomenico ci sarà Peter J. Tomasi che prenderà le redini della testata con il #1000: Batman andrà in giro per il mondo alla ricerca della Lega degli Assassini.

Ritornando a Tom King, si starebbe discutendo molto su Heroes in Crisis. Il piano era quello di una mini-serie di 6 numeri abbastanza contenuta ma la dirigenza vorrebbe renderlo un vero e proprio evento. Sappiamo che tutto ruoterà intorno al massacro degli eroi ricoverati nel Santuario: i tre sospettati saranno Booster Gold, Harley Quinn e Wally West, essendo gli unici sopravvissuti, mentre le due vittime saranno Ray Palmer e Kyle Rayner. Il responsabile del massacro sarà Hunter Zolomon travestito da Wally. 

Proprio Wally West sarà protagonista dopo gli eventi di The Flash War e di Heroes in Crisis di una mini-serie scritta da David F: Walker.

Justice League. A gennaio primo crossover fra Justice League, Justice League Dark e Odyssey: Superboy Prime verrà liberato dal Muro della Fonte Source Wall.

Justice League Odyssey sta avendo parecchi problemi di gestazione con due numeri completi completamente scartati dalla dirigenza: Stepan Sejic avrebbe dovuto disegnare 12 numeri ma invece ne farà soltanto 4 – spostandosi su un progetto targato Black Label – probabile quindi che la serie da regolare venga trasformata in mini di 6 o al max di 12 ma con un altro disegnatore.

Attraverso il suo account twitter Sejic ha “confermato” di stare lavorando ad un progetto su Poison Ivy, specificando nei commenti che la sua permanenza su Odyssey sarà almeno di 6 numeri:

Teen Titans e Titans. La dirigenza è entusiasta del lavoro di Adam Glass che ha presentato questa versione dei Titani come una Suicide Squad, ampie libertà per lui ci saranno tanti nuovi personaggi e perecchie morti. Titans invece non naviga in buone acque: Abnett ha scritto 8 numeri del nuovo corso che verranno subito pubblicati prima di rilanciare la serie senza Nightwing ma con Robin (Tim Drake) alla guida.

A tal proposito Bryan Edward Hill terrà a battesimo la nuova serie degli Outsiders con una squadra composta da Black Lightning, Katana, Geo-Force, Halo e Nightwing. Sulla serie comparirà anche Simon Baz ed è già previsto un primo crossover con il Nightwing di Percy.

Grant Morrison su Green Lantern verrà annunciato al San Diego Comic Con: una run di 12 numeri con Hal Jordan che esplorerà come la Forza di Volontà funziona nel Multiverso. Dan Jurgens rimarrà, per il momento, alle redini di Green Lanterns che verrà rinominato Green Lantern Corps mantenendo però la stessa numerazione.

Gli altri annunci del SDCC riguarderebbero Kelly Sue DeConnick che prenderà le redini di Aquaman, con Mera Regina di Atlantide e Aquaman una sorta di Robin Hood, e Brian Azzarello su Suicide Squad, l’attuale scrittore Rob Williams lascerà la testata con il #50, anche se lo scrittore ha espresso più volte pubblicamente, anche ai nostri microfoni, perplessità sul suo coinvolgimento, possibile quindi che Azzarello dirotti la sua idea in un graphic novel sulla SS per l’etichetta Black Label.

Infine capitolo The New Age of Heroes. Le vendite sono state scarse per questo The Unexpected chiuderà con il #6, Immortal Men e Damage con #12Sideways e Silencer probabile arrivino fino al #16 o #18 – permettendo così un terzo volume – continuerà solo l’ottima The Terrifics di Jeff Lemire.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui