Dopo l’esordio sulla miniserie Man of Steel l’ex sceneggiatore Marvel debutta oggi con Superman #1 negli USA.

Brian Michael Bendis ha appena iniziato a scrivere le storie di Superman, ma le sue scelte hanno già fatto discutere.

ATTENZIONE LA SEGUENTE NEWS CONTIENE SPOILER!

Molti fan, infatti, hanno dimostrato il proprio disappunto nei confronti dell’ex sceneggiatore Marvel che nella miniserie Man of Steel ha allontanato Lois Lane ed il figlio Jon da Superman. In particolare, una fan ha twittato direttamente a Bendis, ricevendo un’inaspettata risposta dallo stesso autore.

“Ho davvero apprezzato il tuo lavoro sulle testate Marvel – ha scritto l’utente Chealsea LaLicata – e non vedevo l’ora di vederti all’opera su Superman… però hai allontanato Lois e Jon, e questo ha spento il mio entusiasmo. Lois e Jon sono la parte migliore delle storie di Superman. Credo che non seguirò le due testate”.

Ma la risposta di Bendis, come dicevamo, non si è fatta attendere:

“Avevo già detto che non avrei allontanato Jon e Lois da Superman, e sai una cosa? Non l’ho fatto! Lois e Jon ritorneranno su entrambe le testate, con le più incredibili storie di cui siano stati mai protagonisti”.

In effetti il mistero sulle sorti di Lois Lane e Jonathan Kent è una delle questioni più interessanti sollevate della miniserie Man of SteelMa poco per volta il mistero si sta rivelando. Nell’ultimo numero infatti si è visto il padre kryptoniano di Superman, Jor-El, accompagnare il nipote Jon in un tour in giro per l’universo, seguito dalla stessa Lois.

E le parole fatte trapelare da Bendis fanno intuire che i due personaggi sono pronti a tornare protagonisti sulle testate dell’Uomo d’Acciaio.

Intanto debutta oggi negli USA Superman #1, il rilancio della serie sull’Uomo d’Acciaio firmata da Brian Michael Bendis, con i disegni di Ivan Reis.

Per l’occasione lo stesso Bendis è stato intervistato da Newsarama.

Al sito statunitense lo sceneggiatore ha dichiarato: “Le due testate di Superman sulle quali lavorerò avranno delle storyline completamente diverse, ma s’incroceranno e si specchieranno a vicenda. Su Superman ci saranno grandi avventure con grandi villain, mentre su Action Comics vedremo ciò che ruota intorno al mondo di Clark Kent: a partire da ciò che succede al Daily Planet, fino ad arrivare a quello che accade per le strade di Metropolis”.

E tornando sull’allontanamento di Lois e Jon da Superman Bendis ha dichiarato: “Ciò che è accaduto a questi due personaggi è una cosa molto grande per l’intero universo DC. Ma le risposte a tutto ciò le troverete su Action Comics“.

Al centro delle due testate di Superman ci saranno diversi elementi già introdotti da Bendis su Man of Steel e che ricopriranno un ruolo sempre più centrale, a partire dalla Zona Fantasma.

“Lì ci saranno kryptoniani, e mostri vari di tutti i tipi- ha dichiarato- Ho anche spoilerato la presenza di Nuclear Man, il villain del quarto film sull’Uomo d’Acciaio. E poi ci sarà tutto il pianeta Terra, e tutti i supereroi esistenti. Superman non riuscirà a rintracciare la sua famiglia, e si sentirà solo senza avere delle risposte, ma tutto questo non durerà per l’intera serie. La gente pensa che Lois non tornerà più indietro. Ma non è così. Tornerà con un mucchio di nuove storie. Ed anche Jor-El avrà un ruolo centrale”.

Ma Bendis, attraverso il sito Comicbook.com, avrebbe anche fatto alcune dichiarazioni riguardo l’ampio numero di nuovi personaggi introdotti in Man of Steel:”Ci vuole tempo prima che i nuovi character rivelino la propria complessità-ha affermato- tutto questo richiede pagine e pagine, albi interi a volte. Insomma, se andate a vedere tutti i personaggi ai quali siete più legati nessuno di loro si è rivelato totalmente nella prima storia in cui è comparso”.

Le parole di Bendis calzano a pennello con uno dei character introdotti in Man of Steel, tra i più discussi della miniserie. Stiamo parlando della caposquadra dei vigili del fuoco Melody Moore, il cui particolare rapporto con Superman avrebbe preoccupato alcuni fan, spaventati da una possibile messa in crisi del matrimonio tra l’uomo d’acciaio e Lois Lane.

Ma Bendis ha anche dimostrato la propria soddisfazione per “l’interesse che i lettori stanno avendo nei confronti dei nuovi villain e dei nuovi personaggi del Daily Planet. Tutto questo spinge in avanti la storia, e ci fa vedere situazioni differenti rispetto al passato. Soprattutto all’interno del Daily Planet- ha chiuso- stiamo vedendo cose che, se si stesse all’interno di una redazione, avremmo interesse a seguire”.

Insomma, carne al fuoco ce n’è davvero tanta. Non ci resta che continuare a leggere le nuove avventure dell’Uomo d’Acciaio scritte da Brian Michael Bendis, a partire proprio da Superman #1.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui