Neon genesis evangelion
Hideaki Anno spiega la sua filosofia del miglioramento personale mentre il robot gigante della sua serie più famosa fa un cameo.

La linea Black Label di Sapporo Beer ha una campagna pubblicitaria storica nella quale, in ogni puntata, il personaggio principale esce da un ascensore e ha una conversazione filosofica con una figura ben nota la cui età corrisponde al numero del piano.

Nel trentunesimo episodio, l’attore Satoshi Tsumabuki arriva al 58° piano, dove i suoi occhi sono accolti dalla vista di una casa isolata su una savana riscaldata da un tramonto scintillante. All’interno, trova “un uomo che si diverte a creare immagini”, il 58enne Hideaki Anno, creatore e regista di Evangelion.

Tsumabuki si siede nella casa rustica decorata ecletticamente, e chiede ad Anno di condividere parte della saggezza che ha acquisito nel corso della sua vita che include l’abbandono del college, aiutando a fondare uno degli studi di anime più influenti del Giappone, ed essendo contemporaneamente uno dei registi più lodati (e derisi) dell’industria degli anime. “Cosa sono i soldi?” riflette Tsumabuki, cui risponde Anno: “Anche se hai soldi, non importa se poi non li cambi in qualcosa. Quando cambi denaro in qualcos’altro, ecco allora viene creato un valore. ”

A questo punto, il video passa in esterna, in cui quella che sembra essere una unità Evangelion, controluce al sole del tardo pomeriggio, fa un passo così pesante da scuotere un secchio di lattine Sapporo.

L’immagine dell’Anno frustrato, apparentemente qui in pace con se stesso e il mondo in cui vive, è rinfrescante come la bevanda, anche se la mia prima reazione  è stata quella di scuotere i pugni gridando ad Anno di tornare al lavoro sul quarto film del Rebuild

Il manga di Evangelion è stato pubblicato in Italia da Planet Manga, l’anime da Dynit.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui