Madre compra Shonen Jump per 7 anni in memoria del figlio morto

0
Circa 350 volumi della rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha coprono un muro in una casa di Natori, Miyagi

Yuko Tanno non è una fan dello shonen manga, ma suo figlio Kota lo era. Tanno ha perso suo figlio di 13 anni nel disastro del Grande terremoto del Giappone orientale, avvenuto l’11 marzo 2011. Ogni settimana per i sette anni e tre mesi da allora, la madre di 49 anni ha continuato a comprare Shonen Jump per suo figlio.

Il corpo di Kota fu trovato alla fine di marzo 2011. Prima della sua morte, Kota usava la sua paghetta per comprare Shonen Jump ogni settimana e per leggerlo nella sua stanza con gli amici. Tanno pensava che Kota potesse essere interessato alla continuazione delle storie.

Copie della rivista sono state anche messe nella bara del ragazzo. Dopo il disastro, i precedenti numeri della rivista si accumularono nell’armadio degli alloggi temporanei di Tanno mentre acquistava ogni nuovo numero. Prima del terremoto e dello tsunami, Tanno ha buttato via alcuni dei vecchi manga di Kota, ma, pensando che suo figlio volesse rileggere i manga che aveva, non se l’è più sentita di buttarli.

Ogni lunedì, se il nuovo numero era esaurito in un negozio, Tanno andava in un negozio di alimentari o in una libreria del centro commerciale.

La casa di Tanno è stata finalmente ricostruita alla fine del mese scorso e una stanza al secondo piano è diventata la nuova stanza di Kota. Nell’organizzare le riviste, Tanno scoprì che mancavano tre numeri, quindi ordinò i numeri arretrati.

Gli scaffali nella stanza di Kota saranno riempiti molto presto. Quest’anno, Kota avrebbe compiuto 20 anni, diventando maggiorenne. Tanno sta quindi pensando di terminare la collezione di Shonen Jump per suo figlio proprio quest’anno.

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui