Caldaje! Primo episodio | Recensione

0
Il nuovo webcomic di ZeroCalcare e Giacomo Bevilacqua è finalmente arrivato.

Siamo stati con il fiato sospeso per giorni e giorni (anzi, mesi) a chiederci in che cosa consisteva questo misterioso progetto celato dietro al nome di Caldaje. Finalmente, dopo l’annuncio fatto all’ARFestival, durante una conferenza a suon di strani aneddoti, di panini e polpette, il tanto chiacchierato webcomic di ZeroCalcare (La profezia dell’armadillo, Kobane Calling, Macerie prime) e Giacomo Bevilacqua (A Panda Piace) ha visto la luce!

*scroscio di applausi*

Pubblicato durante la mattinata, Caldaje lo si può descrivere come un webcomic atipico, differente, che poco avrà a che fare con le produzioni precedenti dei due autori. La genesi è stata completamente casuale, seguendo eventi quotidiani del tutto naturali: nel corso dei mesi, Bevilacqua ha pubblicato su Facebook decine di screen di conversazioni avvenute su Whatsapp tra lui e ZeroCalcare, dove quest’ultimo chiedeva disperatamente aiuto all’altro per risolvere situazioni apparentemente semplici, come la regolazione della temperatura di una caldaia di un hotel francese o come fare il cambio tra il doccino e il soffione di una doccia. I commenti dei followers di entrambi gli autori hanno fatto sì che da una semplice conversazione quotidiana nascesse un capovolgimento del quotidiano nell’ironico, assurdo e (a tratti) demenziale. Da lì, il passo verso la folle idea di farne un webcomic è stato breve: il passo dal dedicarci una pagina Facebook a far uscire le prime tavole del progetto, invece, fu meno breve.  Nonostante tutto, Bevilacqua ha mantenuto la parola data durante la conferenza, tenutasi all’ARFestival, e ha pubblicato il primo capitolo disegnato da lui, con il titolo di Il phon aveva la parrucca. 

Bevilacqua per ora ancora non compare con il suo vero volto, ma si cela dietro il suo personaggio più famoso, quello di Panda, mentre ZeroCalcare si va nascondendo dentro mascheroni strani per sfuggire a orde di fan urlanti che, ogni due passi, rischiano di chiedergli “uno sketch dei miei due gemelli quando avranno quattordici anni”, mentre cavalcano un elefante guidato da Darth Vader e Marty McFly.

Come prima impressione, sembra di spiare le vite dei due autori da un’ipotetica finestra virtuale, un po’ come quando guardiamo le partite in streaming sul cellulare o, per i più affezionati alla tv-spazzatura, le dirette del Grande Fratello su Mediaset Extra. Le differenze dagli esempi sopracitati, per ora, sono due:

  • la lingua usata è un italiano-misto-romano: quindi chi capisce, capisce, altrimenti si adegui studiando la nuova lingua che inonderà il fumetto-mondo italiano (avete notato nel titolo il gioco di parole con la tipica espressione romana «Daje!», vero?);
  • la lettura è gratuita e non bisogna acquistare nessuna app per poter leggere il webcomic, basti andare sul sito https://caldaje.com/.

I due autori si affronteranno a colpi di dieci tavole a testa, che pubblicheranno senza fretta e senza scadenze prefissate. Il prossimo capitolo toccherà a ZeroCalcare e ancora non sappiamo come svilupperà la storia: seguirà la stessa narrazione meta-fumettistica dell’amico-collega? O cambierà stile, ad esempio provando a emulare quello degli episodi di A Panda Piace? Per saperlo, tenete costantemente d’occhio il sito di Caldaje e le pagine social di MangaForever per rapidi aggiornamenti, dato che nessuno ancora sa quando verrà rilasciato il secondo episodio

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui