Il nuovo Ministro dell’Istruzione si scaglia contro i fumetti !

Pubblicato il 3 Giugno 2018 alle 19:00

Il neo eletto ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, non sembra apprezzare troppo la nona arte…

Attuale capo dell’ufficio scolastico territoriale del ministero dell’Istruzione a Milano, e adesso anche ministro dell’Istruzione del nuovo governo Conte, Marco Bussetti si è pronunciato su varie tematiche che riguardano la scuola e l’istruzione in generale.

In particolare, a proposito dei compiti da assegnare ai ragazzi durante le vacanze ha detto: “se fossi un docente di scuola primaria o secondaria, non esagererei con milioni di esercizi noiosi e pesanti (…). Io sono perché si facciano un po’ di compiti, con intelligenza. Invece di stare tutta l’estate seduti sulla sdraio a leggere i fumetti o a giocare col cellulare, meglio essere stimolati da buone letture o attività che tengano acceso, vigile, attento, impegnato il cervello.”

Questo ci fa capire che Bussetti è tra i tanti che ancora considerano i fumetti letture di serie B, che non stimolano la mente e la creatività, ma anzi la atrofizzano. Un altro passo indietro, dunque, per quanto riguarda lo sdoganamento del fumetto come vera e propria forma d’arte, di certo non inferiore o degna di meno considerazione rispetto alle altre.

Evitando le considerazioni di tipo politico, dobbiamo però ammettere che per questo nuovo Governo avremmo sperato in un ministro dell’Istruzione dalle vedute un po’ più “ampie”….

Articoli Correlati

Saiyuki RELOAD ZEROIN è il titolo della trasposizione anime dell’arco narrativo Even a Worm della serie manga Saiyuki...

29/11/2021 •

13:28

Le novità di Dicembre 2021 su Netflix Italia comprendono Le Bizzarre Avventure di Jojo – Stone Ocean, Titans Stagione 3 e...

29/11/2021 •

12:59

Da poco è uscito volume The Story of Marvel Studios: The Making of the Marvel Cinematic Universe, un libro da collezione di 512...

29/11/2021 •

12:30