Insieme all’attore, anche il regista Corin Hardy.

La notizia arrivata oggi ha spiazzato tutti i fan: dopo aver sopportato per lunghi mesi la pressione dei fan e la pesante eredità di Brandon Lee, Jason Momoa lascia il reboot de Il Corvo, seguito dal regista Corin Hardy. Insanabili evidentemente le divergenze artistiche ed economiche con la casa produttrice Davis Films e con il principale finanziatore del film, Samuel Hadida, oltre alla presunta impossibilità di chiudere efficacemente il contratto distributivo della pellicola con Sony.

Per congedarsi e “scusarsi”  con chi lo ha sempre sostenuto, l’attore ha pubblicato su Instagram un’immagine che lo vede truccato come il protagonista, insieme a un concept art del film.

“Ho aspettato 8 anni per avere il ruolo che sognavo. Amo Corin Hardy e Sony Pictures, ma sfortunatamente dovrò aspettare altri 8 anni. Non è il nostro team, ma giuro che troverò quello giusto. James O’Barr, mi dispiace averti deluso, la prossima volta non lo farò, questo film ha bisogno di essere libero. E infine, chiedo scusa a tutti i fan: non posso interpretare altro se non quello che merita questo film, e merita amore. Sarò pronto quando sarà il momento”

Dal messaggio emerge tutto il dispiacere dell’attore e il velato ed educato, seppur pungente, attacco alla produzione del film.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2