Spawn: Jamie Foxx ha avuto l’idea per il film, ci sono piani per una trilogia

Pubblicato il 30 Maggio 2018 alle 12:30

Il fumetto Image torna sul grande schermo.

Todd McFarlane, creatore di Spawn, ha scritto e dirigerà il nuovo reboot cinematografico per la Blumhouse Productions (Paranormal Activity, Split, Scappa – Get Out). Sarà un horror vietato ai minori. Come confermato ieri, Spawn sarà interpretato da Jamie Foxx, premio Oscar per Django Unchained di Quentin Tarantino, interprete di Electro in The Amazing Spider-Man 2 e Little John nel prossimo Robin Hood con Taron Egerton.

In seguito all’annuncio, McFarlane e Foxx sono stati intervistati da Deadline.

McFarlane: “Nei film più terrificanti, da Lo Squalo a La Cosa di John Carpenter, da The Grudge a The Ring, l’uomo nero non parla. Questo manda in confusione la gente nell’industria del fumetto. Sono predisposti mentalmente per Captain America ed io continuo a dire, no, dovete entrare nella predisposizione mentale di John Carpenter o di Hitchcock. Spawn non è un uomo in un costume di gomma, non è un eroe che entra in scena e salva la donzella in pericolo. Non è niente del genere. Alla fine del film, spero che il pubblico si chieda: è un fantasma che diventa un uomo o è un uomo che diventa un fantasma?”

“Ho una trilogia in mente e non voglio che questo primo film sia una storia delle origini. Sono stufo delle storie delle origini. E’ uscito un film che sostiene la mia idea. In A Quiet Place – Un posto tranquillo, la prima cosa che compare sullo schermo è la scritta Giorno 89. Non importa cosa sia successo nei primi 88 giorni. Quel film non si preoccupa di dare tutte le risposte. Se riesci ad appassionarti alla storia di quella famiglia, il film avrà successo.”

“Non spiegherò come Spawn riesce a fare quello che fa. Lo fa e basta. Se faremo una trilogia, potremo raccontare un po’ del suo passato ma non in questo primo film. Nel primo film voglio capire se credete nel franchise. Se è così, va bene perché faremo un lungo viaggio insieme.”

“Ci saranno cinque o sei momenti in cui avrò bisogno di cose particolari dai miei attori e un paio di quei momenti riguardano Jamie. L’ho visto fare quelle cose sullo schermo. Ha un linguaggio del corpo e un look più espliciti di qualsiasi cosa possa scrivere su un pezzo di carta. Questo film avrà bisogno di momenti così. In un momento in cui dovrà dire una battuta breve e di forte impatto, il pubblico penserà ‘Non voglio far arrabbiare questo tizio. E’ un duro.'”

“Jamie è venuto nel mio ufficio cinque anni fa, ha avuto un’idea su Spawn e ne abbiamo parlato. Non l’ho mai dimenticato e, mentre scrivevo la sceneggiatura, continuavo a pensare a lui per il personaggio. Quando ho finito lo script e abbiamo iniziato a parlare dell’attore, ho detto ‘Andrò subito da Jamie. Finché non dirà di no, non voglio pensare a nessun altro perché non ho mai avuto nessun altro in mente.’ Per fortuna, neanche lui si era dimenticato. Gli ho detto ‘Sono tornato per parlare di Spawn e lui: facciamolo!'”

Foxx: “Qualche anno fa sono volato in Arizona per incontrare l’uomo che ha creato i personaggi a fumetti più incredibili dell’universo: Todd McFarlane. Quando gli ho detto con l’entusiasmo di un bambino che mi sarebbe piaciuto interpretare Spawn, l’ho colto alla sprovvista. Gli ho detto che, se ne avessi avuta l’opportunità, nessuno avrebbe lavorato più duramente di me. Ed ora ecco l’opportunità. Sono lusingato e pronto a trasformarmi. E poi Jason Blum apporterà il suo genio al progetto.”

Kevin Smith realizzerà la serie tv spin-off Sam & Twitch per BBC America.

Articoli Correlati

Dopo le nostre prime impressioni sui primi tre episodi, giunti a fine stagione andiamo a tirare le somme su What If…? la...

11/10/2021 •

16:15

La serie anime Saint Seiya – I Cavalieri dello Zodiaco, che adatta il manga omonimo di Masami Kurumada, compie 35 anni. Il...

11/10/2021 •

15:43

My Hero Academia – World Heroes’ Mission, il terzo film animato della serie, inaugura la nuova stagione degli Anime...

11/10/2021 •

11:29