Metro Exodus: rinviata l’uscita

Pubblicato il 20 Maggio 2018 alle 16:00

Metro Exodus, l’attesissimo terzo capitolo della serie sparatutto survival horror stealth è stato ufficialmente rimandato, a darne la triste, quanto prevista, notizia sono stati gli stessi sviluppatori del gioco.

Metro Exodus è un titolo sparatutto di ambientazione survival horror in open world, con consistenti divagazioni nello stealth, ed è un gioco la cui uscita era prevista per l’autunno 2018, per PlayStation 4, Xbox One e PC. La notizia di oggi è appunto che l’originario annuncio di lancio previsto per quest’anno non ci sarà, ed è stato spostato al primo trimestre del 2019, secondo un comunicato stampa di THQ Nordic.

Come nei precedenti capitoli di Metro, anche in questo vestiremo i panni Artyom Chyornyj, nell’anno 2036 e dopo quasi 25 anni di isolamento nelle rovine della metropolitana di Mosca, dove avremo combattuto contro bestie mutanti ed ogni sorta di altri orrori. Da qui, al comando dei ranger di Sparta, torneremo in superficie, per imbarcarci in una lunga odissea in cerca di una nuova casa dove poter ricominciare a vivere una sorta di normalità.

Come dicevamo in precedenza e come conferma anche Deep Silver, Metro Exodus sarà un gioco che ci darà un’esperienza di sopravvivenza sandbox, dove dovremo esplorare dei grandi livelli stile open world con delle trame non lineari in una storia che copre un intero anno attraverso tutte e quattro le stagioni, ognuna delle quali sarà rappresentata da una macro-area liberamente esplorabile ma dai confini ben definiti e con uno script che sarà enormemente più esteso e complesso dei due precedenti capitoli.

La modalità open world fa dunque il suo esordio anche nella serie Metro, caratteristica che ormai si fa sempre più strada in ogni genere videoludico a partire dagli FPS e RPG. In particolare in Exodus ci saranno delle zone di gioco davvero immense che supereranno tranquillamente la soglia dei 2000 metri quadrati, il tutto supportato da quello che sembra essere a tutti gli effetti un eccellente comparto tecnico.

Deep Silver e 4A Games, nonostante il rinvio hanno però voluto condividere con i giocatori alcuni importanti aggiornamenti sulla data di rilascio di Metro Exodus e chiarire anche le cause di questo slittamento.

Gli sviluppatori hanno assicurato che lo sviluppo di Metro Exodus sta procedendo bene e che sono tutti molto entusiasti di quello che stanno realizzando. Il lavoro procede monitorando di pari passo il progresso dello sviluppo del gioco per offrire un prodotto che i giocatori e i fan della serie Metro vogliono e desiderano, ed allo stesso tempo osservano anche gli annunci dei titoli dei loro concorrenti.

L’obiettivo è quello di dare ai giocatori il Metro più ambizioso mai creato fino ad oggi, nella sua forma migliore, ed è principalmente per questa ragione che è stata presa la decisione di spostare l’uscita all’inizio del 2019. Inoltre gli sviluppatori, che sanno quanto questa notizia deluderà tutti i fan che avevano sperato di poterci giocare quest’anno, si scusano con loro sperando nella loro comprensione. Ma sono sicuri che poi apprezzeranno ancor di più la qualità del risultato finale che riusciranno ad ottenere grazie a questo tempo aggiuntivo per lo sviluppo e a questa nuova data di uscita.

In conclusione hanno anche preannunciato che confermarvi che all’E3 di giugno mostreranno una consistente parte di un’ambientazione del gameplay che non è mai stata mostrata prima.

Articoli Correlati

Eternals è uscito in tutti Cinema Italiano il 3 Novembre scorso, e adesso si appresta ad arrivare anche su Disney+ il...

09/01/2022 •

11:00

Dopo una lunghissima e trepidante attesa, finalmente il 15 Dicembre scorso in Italia ha debuttato Spider-Man: No Way Home,...

09/01/2022 •

10:00

Nel 2019 al San-Diego Comic-con il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha annunciato il Film su Blade avente...

09/01/2022 •

09:00