L’Attacco dei Giganti, Isayama parla dell’ispirazione del manga

Pubblicato il 8 Maggio 2018 alle 09:51

La terza serie animata debutterà sull’emittente NHK a Luglio.

Lo scorso 5 Maggio 2018 NHK, la rete televisiva pubblica che da fine Luglio trasmetterà gli episodi della terza serie animata tratta da L’Attacco dei Giganti, ha condotto un’intervista con il maestro Hajime Isayama nel corso della quale il mangaka ha ribadito alcuni concetti alla base della sua popolare serie manga.

È stato il panorama intorno a Hita, la sua città natale, ad aver ispirato il concetto delle mura del mondo de L’Attacco dei Giganti: le montagne che circondano la cittadina sembrano tagliarla fuori dal resto della civiltà e Isayama è cresciuto chiedendosi se mostri si nascondessero dietro quelle mura naturali;

se inizialmente si sentiva sicuro e protetto all’interno delle montagne, intorno ai 18 anni ha sentito il desiderio di fuggire e avere esperienza del mondo esterno a lui ancora sconosciuto;

questo senso di frustrazione è stato incanalato in due delle tematiche principali de L’Attacco dei Giganti: l’oppressione e la liberazione;

se non avesse sperimentato quel periodo di frustrazione non sarebbe stato in grado di creare il suo manga e non ci sarebbe stato bisogno di esprimere quel tipo di sentimenti;

i clienti dalle personalità bizzarre, o che non riuscivano a conversare normalmente con lui, che ha incontrato durante il periodo in cui ha lavorato in un internet cafe hanno costituito il modello per i giganti che vagano senza uno scopo come se fossero ubriachi;

a ogni modo quelle creature rappresentano sfide che sembrano insormontabili da superare;

la scelta di diventare fumettista, qualunque cosa accada in futuro, è stata una decisione meravigliosa;

al momento Isayama sente Hita un posto in cui poter far ritorno e fintanto che questo posto esiste, qualunque brutta esperienza gli possa capitare o quanto crudele il mondo esterno possa essere, è in grado di sopportare tutte le difficoltà;

infine il maestro ha concluso l’intervista affermando di aver già pianificato la fine della serie e, man mano che l’epilogo è sempre più vicino, lavorerà duro per dare alla saga la risoluzione che merita.

Fonte: 1, 2

Articoli Correlati

Dopo una lunghissima e trepidante attesa, finalmente il 15 Dicembre scorso in Italia ha debuttato Spider-Man: No Way Home,...

08/01/2022 •

19:09

Dopo una lunghissima e trepidante attesa, finalmente il 15 Dicembre scorso in Italia ha debuttato Spider-Man: No Way Home,...

08/01/2022 •

18:51

Dopo una lunghissima e trepidante attesa, finalmente il 15 Dicembre scorso in Italia ha debuttato Spider-Man: No Way Home,...

08/01/2022 •

18:32