Bonelli, uscite della settimana 30 aprile – 6 maggio 2018

Pubblicato il 1 Maggio 2018 alle 09:00

Sei le uscite della casa editrice milanese a cavallo tra i mesi di aprile e maggio.

La settimana delle uscite Bonelli si apre mercoledì 2 maggio con l’arrivo in edicola di Julia 236, “Verso il futuro”. Il mensile ha soggetto di Giancarlo Berardi, sceneggiatura dello stesso Berardi e di Maurizio Mantero, disegni di Antonio Marinetti e copertina di Cristiano Spadoni. Nell’avventura di questo mese torna la Seven, la futuristica automobile parlante che Julia ha guidato per la prima volta nel Polar Bear Tour del 2017, un evento benefico dedicato alle auto elettriche guidate da equipaggi esclusivamente femminili. Anche questa volta, la Seven si lancerà in una corsa rocambolesca con la criminologa di Garden City alla guida.

Due vecchi avversari di Zagor si alleano per vendicarsi dello Spirito con la Scure in Zagor 634. Il mensile, intitolato “Furia cieca”, è atteso in edicola a partire al 3 maggio con testi di Moreno Burattini, disegni targati Esposito Bros. e copertina di Alessandro Piccinelli. Due vecchi avversari dello Spirito con la Scure, in passato da lui sconfitti in momenti diversi, uniscono le forze per realizzare i loro progetti criminali e vendicarsi del Re di Darkwood. Uno era finito in prigione e lì viene fatto evadere dal secondo. Entrambi sono estremamente pericolosi anche se affrontati singolarmente: adesso che agiscono in coppia sembra impossibile poterli battere. Ma qualcuno, intanto, ha avvisato Zagor del pericolo.

Venerdì 4 maggio sarà la volta di Dragonero Adventures numero 7, “La palude misteriosa”. Il mensile, con copertina di Riccardo Crosa dai colori di Paolo Francescutto, contiene come al solito due avventure. La prima è “Predoni Ghoul” (Soggetto e sceneggiatura: Stefano Vietti; Disegni: Federico Vicentini; Colori: Valentina Bianconi): è tempo, per i nostri eroi, di affrontare le misteriose, umidicce e maleodoranti paludi vicino a Silveridhe. Probabilmente, sarebbe stato meglio per Dragonero e i suoi amici rimanere a prendere il sole sull’isola del Kraken, dove si trovavano il mese scorso. Ma i predoni Lyzad sembra che non abbiano lasciato loro molta scelta. La seconda storia ha titolo di “Piante carnivore” (Soggetto e sceneggiatura: Stefano Vietti; Disegni: Francesca Aureli; Colori: Paolo Francescutto): Ian, Gmor e Myrva si possono sempre consolare dedicandosi alla floricultura. Basta che prestino attenzione alle fameliche piante carnivore.

Per una volta, tocca a Tesla la vampira affrontare una terribile minaccia in Dampyr numero 218, “Danse Macabre”. Il mensile, sempre in edicola dal 4 maggio, ha soggetto e sceneggiatura di Mauro Boselli, disegni di Luca Rossi e copertina di Enea Riboldi. C’è un antico castello boemo e un tenebroso e affascinante Principe dell’Inferno. Tesla, la non-morta, può sentire di nuovo il calore del sole sulla sua pelle senza il rischio di essere incenerita. Forse è solo un sogno, ma possono i vampiri sognare? Si tratta, ad ogni modo, di una difficile prova per Tesla, che dovrà vedersela con le proprie forze contro uno dei più terribili nemici del Dampyr.

C’è il ritorno al paese delle ombre colorate in Dylan Dog Color Fest 25, “I conigli rosa muoiono”. Il trimestrale, in uscita il 5 maggio, racconta di come Dylan Dog deve indagare sul mistero legato ai violenti decessi dei personaggi dei cartoni animati. E, tornato nel paese delle ombre colorate, l’Indagatore dell’incubo scopre che anche Pink Rabbit è in pericolo di vita. Ma i cartoon possono morire davvero? La risposta nella storia con testi di Luigi Mignacco, disegni di Cesare Valeri, copertina di Lorenzo De Felici e colori di Sergio Algozzino.

Sul fronte delle ristampe appuntamento il 3 del mese con Il Dylan Dog di Tiziano Sclavi 13, “Quando cadono le stelle”. Il mensile, corredato da un ampio, inedito e illustratissimo apparato redazionale, racconta di Whitley Davies che riemerge dal passato e, insieme a lui, torna il Terrore dall’Infinito, ma questa volta non sono le ombre dell’inconscio a tormentarlo, bensì extraterrestri in carne e ossa. Chi nasconde la verità sugli alieni sa che quella verità supera di gran lunga la nostra capacità di comprensione. È questo ciò che turba il generale Scott, è questo ciò che il quinto senso e mezzo di Dylan sembra intuire. L’albo ha soggetto e sceneggiatura di Tiziano Sclavi, disegni di Bruno Brindisi, copertina di Gigi Cavenago e colori di GFB Comics e Luca Bertelé.

Articoli Correlati

È stato rilasciato il trailer di The Legend of Vox Machina, la nuova serie fantasy di animazione in arrivo su Amazon Prime Video...

18/01/2022 •

12:40

Nel trailer di Moon Knight, rilasciato nella notte di luna piena tra il 17 e il 18 gennaio, possiamo finalmente vedere per la...

18/01/2022 •

12:09

Tra le uscite Planet Manga del 20 gennaio 2022 troviamo, tra le altre proposte, il quarto ed ultimo cofanetto che raccoglie gli...

18/01/2022 •

10:47