The Big Bang Theory: Neil Gaiman protagonista dell’ultimo episodio

0
Il celebre scrittore di American Gods, Sandman e 1602 ha partecipato alla puntata del 19 aprile, The Comet Polarization

E alla fine lo ha fatto. Con  un tweet Neil Gaiman ha annunciato la sua partecipazione ad una puntata di The Big Bang Theory. Nella serie Gaiman interpreta ovviamente se stesso, che, con un tweet, parla molto positivamente del negozio di fumetti di Stuart, decretandone un inaspettato successo commerciale, con grande dispiacere del nostro Sheldon.

Questo costringe Stuart ad assumere altro personale, una ragazza davvero esperta di fumetti, tanto che anche Amy si rivolgerà a lei. L’inaspettato successo ha conseguenze anche sulle vendite, tra cui quella di Action Comics #1000… sempre con grande dispiacere di Sheldon, che potrebbe doversi accontentare solo del poster.

Nella puntata c’è dunque l’occasione di citare vari fumetti, tra cui Arrowsmith di Kurt Busiek e Carlos Pacheco in cui “La prima guerra mondiale è combattuta con draghi e magia”, e 1602 di Gaiman, la sua storia elisabettiana del Marvel Universe. Il risultato di tutto questo ora è che il fumetto è al n. 18 nella lista dei best seller di Amazon per fumetti e graphic novel – proprio dietro Action Comics #1000 al numero 17.

Ma anche l’imminente run di Iron Man di Dan Slott riceve una menzione, con l’autore confermato come lo scrittore di Spider-Man preferito da Sheldon.

 

E poi Denice raccomanda il DC Rebirth Omnibus come libro base per Amy, per relazionarsi più da vicino con Sheldon. O almeno litigare, da quanto si vede. Ed è attualmente il 31° miglior prodotto della DC venduto su Amazon.

 

telegra_promo_mangaforever_2