Sam Fisher parla di Solid Snake in Ghost Recon Wildlands

0
Che in Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands ci sia un cameo dove si vede il famoso Sam Fisher è già una gradito aspetto per tutti i fan del genere stealth game, ma che questi addirittura parli anche di un altro eroe del genere come Solid Snake è davvero l’apoteosi degli easter eggs. In più se vi aggiungiamo la possibilità di un prossimo seguito della serie Splinter Cell, bè c’è proprio da gioirne.

Per quei pochi che non lo conoscessero, Sam Fisher è il celebre protagonista delle serie Tom Clancy’s Splinter Cell, un franchise che ha visto l’uscita del suo ultimo capitolo, Splinter Cell: Blacklist, ormai quasi cinque anni fa. Come dicevamo nell’incipit, è stato scoperto che ha fatto anche da comparsa in Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands, dove addirittura fa riferimento a Solid Snake, protagonista della serie Metal Gear ideata da Hideo Kojima e targata Konami.

Infatti, dopo aver completato la missione legata a Sam Fisher all’interno di Ghost Recon Wildlands, troveremo un confronto con Karen Bowman (la donna che lo guida nelle missioni attraverso il Ghost). Sam le dice che non esistono più agenti come lui, a parte un certo esperto in infiltrazioni dell’esercito, che si può riconoscere da un segno particolare, una bandana. La donna a quel punto lo informa che invece gira voce che sia andato in pensione, ed è quindi ormai rimasto solo lui a fare questo particolare lavoro.

Inoltre gli comunica che è stata riscontrata la scomparsa di una testata nucleare, rubata da una sua vecchia conoscenza, e che quindi è necessario il suo intervento per scoprire che fine abbia fatto. A questo punto Sam Fisher sembra effettivamente pronto per partire alla volta di una nuova missione che a questo punto dovrebbe anche essere l’incipit per un nuovo capitolo della serie Splinter Cell, come molti fan sperano e congetturano ormai da diverso tempo.

Qui di seguito vi riportiamo il video in cui potete vedere questo gustoso easter egg che è davvero un regalo prezioso per ogni fan che si rispetti del genere stealth game, visto che vi troviamo i due mostri sacri, Solid Snake e Sam Fisher, in un colpo solo.

Da questo cameo sono poi ripartiti tutti quei rumors riguardanti il possibile ritorno di Sam Fisher e dell’indimenticata serie Splinter Cell, che vanno avanti ormai da qualche mese. Questa apparizione del personaggio all’interno di Ghost Recon: Wildlands potrebbe essere proprio un trampolino di lancio per un nuovo capitolo della serie stealth targata Ubisoft.

Di ufficiale ovviamente non c’è ancora nulla, ma con l’avvicinarsi dell’E3, questa potrebbe essere una mossa molto furba da parte di Ubisoft per incuriosire i fan. D’altronde lo stesso Yves Guillemot, CEO di Ubisoft, non molto tempo fa, aveva affermato che vi era un forte interesse per la serie, visto anche il grosso seguito di cui godeva ancora.

Infine, a conferma ulteriore di questa tesi, la Ubisoft Toronto, che si era occupata dello sviluppo di Splinter Cell: Blacklist, l’ultimo della serie uscito ormai ben cinque anni fa, negli ultimi tempi ha solo collaborato allo sviluppo di altri progetti e nulla di unicamente suo, e questa ci sembra un’ulteriore dimostrazione riguardo la possibilità che i tempi siano ormai maturi per un ritorno della serie.

telegra_promo_mangaforever_2