My Hero Academia: Kohei Horikoshi ancora sorpreso per il primo film

0
Nonostante il successo internazionale, Kohei Horikoshi si dimostra modesto e stupefatto di fronte al grande traguardo della realizzazione del primo film animato.

Negli ultimi giorni abbiamo avuto modo di guardare il primo trailer dell’altrettanto primo lungometraggio animato ispirato al manga shonen scritto e disegnato da Kohei Horikoshi “My Hero Academia”, ovvero “My Hero Academia – The Movie: The Two Heroes”. Se ve lo siete perso, potete guardarlo di seguito:

Il lungometraggio animato uscirà nelle sale giapponesi il 3 agosto 2018.

Mentre c’è da attendere ancora un po’ prima che gli appassionati possano godere di questo grande traguardo raggiunto dal franchise di Horikoshi, lo stesso autore, all’interno del volume numero 18 del manga originale pubblicato il 4 aprile 2018, ha espresso il suo pensiero sul primo film.

Horikoshi si rivela ancora sorpreso di fronte alla realizzazione del film animato. Difatti credeva che ottenere la trasposizione animata del proprio manga sarebbe stato di per sè il massimo della sua felicità, ma ancora adesso quando si reca dagli addetti ai lavori per discutere e assistere alla sceneggiatura prova un sentimento di stupore ed esaltazione.

Qui la sinossi:

Con l’epilogo degli Esami Finali, i membri della sezione Hero 1-A del Liceo Yuhei si dirigono in gita al campo scuola d’addestramento per la pausa estiva.
Tuttavia, prima di partire per il campo scuola, All Might e Deku accettano un invito da qualcuno che consiste di andare all’estero in una gigantesca e artificiale città mobile galleggiante chiamata ‘I Island’. I ricercatori di tutto il mondo, sia dell’Est che dell’Ovest, si riuniscono in quella città, conosciuta anche come la Hollywood della Scienza, dove si sta tenendo un evento speciale denominato ‘I Expo’. In questa convention gli scienziati effettuano studi sui Quirk, Supplementi, Support e Item per Hero.

In questo luogo Deku incontra una ragazza senza Quirk di nome Melissa. Quest’ultima è proprio come Deku, ovvero una senza Quirk. Izuku, dal momento che condividono questa condizione, riesce immediatamente a connettere con Melissa raccontandole di quando anche lui non possedesse una caratteristica fisica sovrannaturale. In quel momento, all’improvviso, sebbene un muro d’acciaio circondi e tenga al sicuro l’isola, il sistema viene danneggiato da un villain che è riuscito a violarne la sicurezza! Le persone che vivono vengono tutte prese d’ostaggio!

Adesso, l’Associazione Hero deve agire immediatamente al fine di far rientrare l’irriducibile piano nemico o sarà peggio per loro! L’unica persona che può raggiungere quell’obiettivo è proprio l’Hero Numero Uno, All Might!“.

Ricordiamo che in merito alla relazione con il manga il film si piazza dopo l’arco narrativo dell’esame finale e durante “un’altra estate” all’interno dell’arco narrativo del campo scuola di addestramento estivo. Come già sappiamo, inoltre, il film narrerà anche la giovinezza di All Might (nel tag-line della key visual è possible anche notare il volto di All Might da giovane) e il passato di un personaggio.

Per quanto riguarda lo staff di produzione, il film è diretto da Kenji Nagasaki presso lo studio Bones (stesso studio che produce la serie animata ispirata al manga di Horikoshi) su sceneggiatura di Yosuke Kuroda, con il character design di Yoshihiko Umakoshi e le musiche di Yuuki Hayashi. Kohei Horikoshi supervisionerà il progetto.

La terza stagione animata di My Hero Academia debutterà il 7 aprile 2018.

In Italia il manga è edito da Edizioni Star Comics con 13 volumi disponibili.

telegra_promo_mangaforever_2