Weekly Shonen Jump: illustrazioni di Dragon Ball, Slam Dunk e Yu degli Spettri per il 50° anniversario

0
Gli autori che hanno reso celebre la rivista manga per ragazzi dedicano i loro pensieri in occasione dei 50 anni editoriali.

Il 2018 segna il 50° anniversario di una delle riviste manga per ragazzi più famosa e seguita al mondo, la rivista di Weekly Shonen Jump edita da Shueisha. Tra le pagine della rivista in questione abbiamo visto nascere, crescere, espandersi, terminare e poi eventualmente anche riprednere tantissime serie non solo hanno raggiunto la consacrazione del successo in patria, ma anche oltreoceano fino ad arrivare qui in Italia.

Se negli anni 2000 esistono manga di grande successo e che fanno compagnia tantissimi lettori, lo dobbiamo essenzialmente a quelle opere d’arte che per la prima volta hanno introdotto gli standard e i canoni che a lungo andare, tutti gli autori attuali, hanno preso in considerazione ed applicato nei loro scritti.

Alcuni di questi manga che hanno fondato standard inediti, almeno all’epoca, sono stati Dragon Ball di Akira Toriyama, Slam Dunk di Takehiko Inoue e Yu degli Spettri di Yoshihiro Togashi (impegnato attualmente con Hunter x Hunter).

Questi tre manga, ma non solo chiaramente, hanno gettato le basi per le opere mainstream di combattimento sportive e per sempre saranno fonti di ispirazioni per le future leve.

Le tre opere entrano di diritto nei riconoscimento per questi lunghi 50 anni di Jump che comunque non sente minimamente e, per celebrare il traguardo, i tre mangaka hanno realizzato una piccola e nuova illustrazione focalizzata sul personaggio principale delle rispettive serializzazioni. Ecco qui di seguito le nuove rappresentazioni:

Ecco il breve messaggio di Toriyama per il 50° anniversario di Jump scritto accanto al disegno di Goku:

“E’ il 50° anniversario di Shonen Jump! Grazie mille a tutti i fan!”

E non è finita qui. Lo stesso autore di Dragon Ball ha dichiarato altri pensiero in merito ai gloriosi 50 anni di Shonen Jump in occasione della mostra dedicata alla rivista che si svolgerà dal 19 marzo al 17 gennaio. Ecco le parole:

All’epoca non avevo molta voce in capitolo con l’anime di Dragon Ball, ma adesso sto contribuendo alla produzione molto di più con i copioni, dialoghi, character design e quant’altro. Anche se, quando ho concluso il manga originale, ho detto in passato di non avere altre idee, ogni volta finisce che quando non devo disegnare, nuove storie si palesano nella mia mente con sorprendente facilità. Con questo probabilmente sarò etichettato come un pigro scansafatiche che semplicemente non ha voglia di disegnare manga“.

Alla mostra saranno svelati, in questo caso, manoscritti storici di Dragon Ball realizzati da Toriyama.

Ricordiamo, infine, che per i 50 anni di Shonen Jump è prevista una collezione di t-shirt e tanti one-shot manga realizzati dagli autori più famosi che hanno pubblicato sulla rivista (come Tite Kubo – Bleach ad esempio).