Marvel – Nuove armature, nuovi personaggi nel non più Invincibile Iron Man

0
Dan Slott l’ex scrittore decennale di Spider-Man e futuro nuovo scrittore di Tony Stark: Iron Man ha rilasciato una lunga intervista a CBR, parlando soprattutto del personaggio di Tony e mostrando anche i concept art delle armature realizzate da Valerio Schiti.

“Non avevo assolutamente idea che stavo per passare da Spider-Man a Iron Man. [Ride] Una volta saputo che Brian [Bendis] sarebbe partito per la DC Comics, la prima cosa che ho detto è stata “È un peccato che lo stiamo perdendo. Gli auguro ogni bene in DC.” Poi la cosa che dissi dopo fu “VOGLIO IRON MAN!” Fui il primo avvoltoio a scegliere quella carcassa. [Ride]

Mi chiesero: “Cosa porteresti su Iron Man?” Io ero tipo, “Tecnologia all’avanguardia, Robert Downey Jr. nell’armatura. Tranne che, in realtà, stiamo raccontando storie alla Black Mirror.” E loro subito,” FATTO! È tuo.”

Axel Alonso lo ha approvato. Poi mi è stato detto che se ne sarebbe andato anche lui, ma sono stato felice di vedere C.B. Cebulski arrivare. C.B. non aveva sentito parlare della questione dello stile alla Black Mirror. Così mi ha dato la libertà di procedere, “Okay, è Robert Downey Jr. in bilico tra Black Mirror e Rick and Morty.” Quindi qualsiasi cosa sia nella zona tra Black Mirror e Rick and Morty può andar bene. Complicati concetti fantascientifici, ma quel pendolo può oscillare in molti modi: divertente, volgare, oscuro, inquietante e, talvolta, tutti e quattro.”

 

 

Dan ha scritto un Peter Parker molto scientifico, anche grazie alla transizione di Superior Spider-Man con il Doctor Octopus nei panni di Peter. Ora sta scrivendo un altro uomo di scienza, Tony Stark ma sappiamo anche che ama personaggi come Reed Richards o Hank Pym che ha utilizzato nei Mighty Avengers.

“Quando pensi ai personaggi DC, sono molto iconici e pensi subito all’eroe. Mentre quando pensi ai personaggi della Marvel, per la maggior parte del tempo pensi prima alla persona dietro la maschera, la persona. E in ogni buona storia di supereroi è sempre la persona che vince, nonostante i poteri e tutte le trappole. È sempre il personaggio, i suoi punti di forza e di debolezza che guidano la storia, e avere un personaggio che è intelligente e usa la testa è sempre molto più attraente per un narratore.

C’è un ulteriore vantaggio con personaggi come Iron Man che è sia intelligente ma ha anche un sacco di difetti. È sempre più divertente scrivere di personaggi imperfetti e personaggi intelligenti. Tony ha molti più difetti di Peter. Oh, quell’ego! Quella spavalderia! Sarà molto divertente!”

 

 

Secondo l’autore la direzione di una storia viene dettata dal personaggio stesso, ma con Spider-Man o Iron Man, le direzioni sono molteplici.

“Possono andare ovunque, ma molto come, ad esempio, Silver Surfer, è il personaggio che imposta il tono e la storia. Più di dove vorremmo andare noi.

Quando stavo crescendo, tutti sapevano che Clark Kent era Superman, Batman era Bruce Wayne e Peter Parker era Spider-Man. Era abbastanza comune saperlo. Questo è cambiato drasticamente dopo dieci anni di Marvel Studios! In tutto il mondo, tutti sanno che Iron Man è Tony Stark. È un personaggio così completo per tutti. Alla gente piace Tony quanto gli piacciono gli elementi Iron Man o supereroistici.

Così, quando mi hanno chiesto come volessi chiamare il libro, ho detto che volevo che si chiamasse Tony Stark: Iron Man. Questo è il nostro titolo. Non è Invincibile, Irredemibile o qualsiasi altro aggettivo. È Tony Stark: Iron Man.

 

 

In dieci anni i comprimari di Iron Man si sono ampliati e sono totalmente cambiati. Infatti, oltre a presentare centinaia di diverse armature, e il ritorno di Tony Stark come l’unico Iron Man, lo scrittore Dan Slott e l’artista Valerio Schiti espanderanno il cast di supporto dell’eroe titolare.

Non solo le pagine di Tony Stark: Iron Man saranno popolate con nuovi personaggi, almeno due volti familiari saranno parte dei piani di Slott e Schiti: Jocasta e Bethany Cabe.

Jocasta è stato introdotta nel 1963, creata da Ultron per essere la sua sposa. Rapidamente si rivolse al suo aspirante marito, scegliendo di dar valore alla vita umana piuttosto che distruggerla, e divenne un membro dei Vendicatori. Bethany Cabe è stata introdotta per la prima volta nel 1968 come un interesse amoroso di Tony Stark ma era anche una combattente e una guardia del corpo. Dan non ha discusso dei personaggi con CBR, ma è stata Marvel a fornire le immagini che anche noi vi stiamo presentando.

“È fantastico! Dopo dieci anni dedicati a un personaggio e al suo cast di supporto, è così divertente entrare e avere tutti i nuovi giocattoli. E l’altra parte di questo è che sarà fantastico creare nuovi personaggi e concetti per il mondo di Iron Man! E aspetta di vedere cosa sta preparando Valerio Schiti per tutti loro!

I design e il lavoro sul personaggio che sta facendo sono davvero stupendi, questo è un lavoro davvero sbalorditivo! Il modo in cui disegna i personaggi e la tecnologia, non riesco a immaginare nessun altro che lo faccia. Sta davvero portando il suo meglio. Non vedo l’ora che la gente veda tutto questo in azione!

Una delle cose che stiamo facendo nel fumetto è che per la maggior parte non c’è nessuna armatura prestabilita di Iron Man. Se sei Tony Stark, puoi costruire quello che vuoi. Allora perché non avere un tuta diversa per i diversi problemi che stai affrontando? Avremo una tuta di base? Sì, perché deve apparire in Avengers e avere un aspetto coerente. Ma quando sei in Tony Stark: Iron Man, Valerio avrà la completa libertà di impazzire con tutti i tipi di nuove armature! Stiamo prendendo questo cesto di giocattoli e abbiamo deciso che non è abbastanza grande! Stiamo costruendo delle estensioni!”

Ed infatti, ecco qui una galleria con ben nove delle centinaia di armature che Valerio Schiti sta realizzando per la serie.

Tony Stark: Iron Man arriverà a Giugno 2018 dal team creativo Dan Slott e Valerio Schiti, con le copertine di Alexander Lozano.

telegra_promo_mangaforever_2