Bonelli, uscite della settimana 12-18 marzo 2018

0
Sei gli appuntamenti in edicola.

Nel selvaggio West la Legge ha un nuovo volto, quello di Angela, come potranno appurare i lettori del volume numero 66 de Le Storie, il primo albo della Bonelli ad arrivare in edicola questa settimana. L’appuntamento con “Angela”, questo il titolo del mensile, è per martedì 13. La storia è firmata per soggetto e sceneggiatura da Paolo Morales, disegni da Fabio D’Agata e copertina da Aldo Di Gennaro. Protagonista ne è una donna sola nel vecchio West, una donna giovane e attraente circondata da uomini rozzi e brutali, in un mondo governato dalla Legge della Colt. Non è una vita facile e Angela lo sa bene. Per questo ha imparato a muoversi in fretta, a blandire e sedurre, ma anche a colpire duro se ce n’è bisogno. Tutte qualità, queste, che le saranno utili quando – in seguito alla morte del marito – si troverà a vestire i panni dello sceriffo.

La seconda indagine del commissario Ricciardi ha il colore della primavera e il sapore della follia: “La condanna del sangue”, albo numero due della serie quadrimestrale Le Stagioni del Commissario Ricciardi, è atteso per il 14 di marzo con soggetto di Maurizio de Giovanni, sceneggiatura di Sergio Brancato, disegni di Lucilla Stellato, copertina di Daniele Bigliardo e colori di Ylenia De Napoli e Andrea D’Errico. Siamo nell’aprile del 1931: la cartomante Carmela Calise viene massacrata fra le mura della sua casa nel rione Materdei, a Napoli. Con la sua attività di medium regalava sogni alla gente, ma con quella clandestina di usuraia li infrangeva miseramente. Che succede a giocare con le illusioni delle persone? Si può inventare il futuro e poi sbriciolarlo impunemente tra le dita? Spetterà al commissario Ricciardi rispondere a queste domande e dare un volto all’assassino della donna.

Riuscirà Sam a tenere nascosta la posizione dei bambini, contro il doppio attacco della Juric? La risposta in Orfani: Sam numero 9, “Gli ultimi cavalieri”. La Juric dà il via al suo doppio attacco per stroncare la rivoluzione. Da una parte la sua flotta, guidata dal generale Petrov, inizia il bombardamento della base lunare, dall’altra, il presidente in persona tenta di schiacciare Sam nella sua stessa mente, cercando di strapparle la posizione dei bambini. È tempo di nuove alleanze, atti di eroismo e un inquietante finale. Il mensile, previsto per il 16 del mese, ha testi di Roberto Recchioni e Michele Monteleone, disegni di Pietrantonio Bruno, Simone Di Meo e Andrea Pompeo, colori di Andres Mossa e copertina di Carmine Di Giandomenico con colori di Giovanna Niro.

Nathan Never è l’unico che può evitare un massacro nella base dei Fanti Spaziali, come risulterà evidente dalle lettura di “Sugli Asteroidi”, albo numero 322 della serie mensile Nathan Never. In arrivo sabato 17 marzo, il volume ha soggetto e sceneggiatura di Bepi Vigna, disegni e copertina di Sergio Giardo. Richiamato sulla base asteroidale dei Fanti spaziali, Nathan viene a sapere che il Maggiore Colonnello Ron Murdock, suo vecchio compagno di corso, ha disertato. Il Colonnello Storm, al comando della base spaziale, lo convince che solo lui, grazie al rapporto che aveva con Ron, possa risolvere la situazione senza spargimenti di sangue, ma le cose precipitano quando appare evidente che Murdock sta provando a cedere al governo marziano il prototipo top secret del sistema di propulsione dell’astronave che ha trafugato.

Due le ristampe settimanali, entrambe dedicate a Tex. Il primo appuntamento è per il 15 di marzo con Tex Nuova Ristampa numero 431, “La strage di Red Hill”. Nonostante l’aiuto della loro guida indiana, ai biechi cacciatori d’uomini Forrest e Wilkins viene presentato il conto delle loro azioni. Tempo dopo, Tex e Tiger Jack, in visita agli Assiniboin di Red Dog durante un’indagine segreta in Montana, vengono sorpresi dall’attacco dei sanguinari cacciatori di lupi di stanza in Canada, a Fort Whoop-Up. Quando Kit Willer e Carson tornano al campo, trovano come unici superstiti Aquila della Notte e il suo pard navajo, gravemente ferito. Raggiunto il ranch dei Mac Dougal, Tiger Jack viene affidato alle cure del dottor Jack Webb di Green Meadows. Il mensile, che ristampa una storia originariamente uscita nel settembre del 1996, ha soggetto e sceneggiatura di Claudio Nizzi per la fine della prima storia e di Guido Nolitta per l’inizio della seconda. Ai disegni Vincenzo Monti e Alberto Giolitti (Gilbert), la copertina è di Claudio Villa.

Il 16 marzo arriverà poi in edicola Tex Classic 28, “Ala di morte”. Il quattordicinale ha testi di Gianluigi Bonelli e disegni e copertina di Aurelio Galleppini. Nell’albo si stringe il cerchio sulla “Banda degli Orsi”, ma Tex, stavolta, non potrà cavarsela con le sue sole forze. Prima dovrà liberare Gros-Jean, rapito e imprigionato, e quindi resistere, insieme all’amico meticcio, a un furioso assedio al piombo caldo. Il ranger potrà giungere alla resa dei conti solo grazie a un inaspettato aiuto.

telegra_promo_mangaforever_2